Agevolazioni luce e gas per anziani

Anche per tutto il 2019 è stato prorogato il bonus luce e gas, attraverso cui vengono rese possibili agevolazioni luce e gas per anziani. È importante sottolineare che vi sono dei requisiti specifici per poter beneficiare del bonus. A seguire un breve approfondimento sul tema, con alcuni consigli pratici sui documenti necessari e come presentare la domanda di ottenimento del bonus.

Agevolazioni luce e gas per anziani: requisiti bonus 2019

Il requisito indispensabile per risultare beneficiari delle agevolazioni luce e gas per anziani è il reddito ISEE, il cui importo massimo deve essere pari o inferiore a 8.107,5 euro. Gli anziani che dovessero avere tre o più figli a carico possono arrivare a un ISEE fino a 20.000 euro. Inoltre, hanno diritto alle agevolazioni luce e gas tutti gli anziani che dovessero ricevere la certificazione di disagio fisico da parte della ASL. Si ricorda che i due bonus sono cumulabili. Ciò significa che in presenza di un disagio fisico e di un ISEE pari o inferiore a 8.107,5 euro, il cliente ha diritto a usufruire di entrambi i bonus luce e gas per anziani previsti dalla legge.

Agevolazioni luce e gas per anziani: invio della domanda

La richiesta delle agevolazioni luce e gas per anziani nel 2019 va inoltrata al CAF del proprio comune. I documenti necessari sono l’ISEE e la certificazione rilasciata dall’ASL e in cui viene confermato il disagio fisico tale da risultare idonei al bonus previsto dallo Stato. Complessivamente, il bonus ha una validità pari a 12 mesi. Per il rinnovo, è possibile presentare domanda al CAF.