Una bolletta A2A troppo alta può dipendere da vari fattori. In primo luogo, è probabile che il fornitore abbia spedito una bolletta di maxi conguaglio. Un'alternativa plausibile è rappresentata dall'errore stesso dell'azienda A2A. Infatti, un conteggio errato può comportare un aumento considerevole della bolletta, ritenuto da subito ingiustificato da parte dell'intestatario della fornitura. La terza ipotesi, che pochi tendono a prendere in considerazione, chiama in causa l'efficenza energetica dell'abitazione e degli elettrodomestici. A seguire alcuni consigli pratici su come comportarsi qualora si riceva una bolletta A2A troppo alta.

Bolletta A2A troppo alta per maxi-conguaglio

Una bolletta A2A di maxi-conguaglio prevede l'inserimento di consumi mai pagati in precedenza dall'intestatario della forniture di luce e/o gas. Per evitare bollette di questo tipo, il cui importo è in genere nettamente più alto rispetto alle bollette in cui i consumi sono effettivi, è necessario comunicare l'autolettura al servizio clienti A2A tramite il numero verde.

Bolletta A2A troppo alta per errore del fornitore

Come spiegato nel paragrafo introduttivo, un altro caso in cui la bolletta A2A può essere troppo alta è quando si verifica un errore nel conteggio da parte del fornitore. In casi come questi, si consiglia di contattare dapprima il Servizio clienti tramite il numero verde del fornitore oppure recarsi direttamente presso lo sportello fisico A2A più vicino. Qualora A2A non dovesse riconoscere l'errore, è possibile presentare ricorso tramite l'Associazione Consumatori Energia che ha la propria sede a Roma, non prima però di aver atteso una risposta scritta per un determinato periodo di tempo (dai 2 ai 3 mesi in genere) da A2A.

Bolletta A2A troppo alta per consumi superiori alla media

Un'ulteriore causa ha per oggetto l'efficenza energetica della propria casa e degli elettrodomestici presenti al suo interno. Qualora l'isolamento termico dell'abitazione sia scarso occorre provvedere a lavori che assicurino il corretto isolamento. Inoltre è importante avere elettrodomestici con classe energetica di fascia alta e non più vecchi di 10 anni.