La bolletta contenente calcoli di rettifica di Enel è una fattura tramite la quale il fornitore Enel Energia risponde a una segnalazione da parte dell'utente intestatario di una fornitura che si è visto in precedenza addebitare per errore consumi stimati anomali. A conti fatti, la bolletta contenente calcoli di rettifica Enel altro non è che una bolletta in cui l'utente viene rimborsato da Enel Energia. Bisogna inoltre sottolineare che la richiesta di rettifica può essere presentata soltanto se la bolletta riporta la dicitura lettura stimata (la cosiddetta bolletta di acconto). Qualora invece la bolletta contenga la dicitura lettura rilevata, non è possibile chiedere la rettifica, dal momento che la rilevazione dei consumi è eseguita dal distributore, il proprietario del contatore.

Come chiedere la bolletta contenente calcoli di rettifica Enel

L'utente Enel Energia può accedere alla propria area clienti, da qui seleziona la voce Rettifica bolletta e infine inserisce l'autolettura del proprio contatore. Una volta completata l'operazione, Enel Energia trasmette un email al proprio cliente in cui riporta la conferma di avvenuta emissione della bolletta di rettifica.

Come evitare di ricevere bollette luce e gas con consumi stimati errati

Per evitare la ricezione delle bollette luce e gas con consumi stimati errati, è fondamentale eseguire una regolare autolettura e trasmetterla al proprio fornitore. In questo modo, Enel Energia viene a conoscenza delle abitudini dei consumi in maniera più precisa e può fornire una stima maggiormente accurata al momento dell'elaborazione della bolletta di acconto, che include soltanto i valori stimati e non quelli effettivamente realizzati.