Numerosi utenti in rete si domandano cosa comprende la bolletta del gas, perché curiosi di sapere in che modo è possibile calcolare la bolletta in anticipo rispetto alla ricezione della fattura cartacea o digitale da parte del proprio fornitore. Alcune delle voci presenti in bolletta sono uguali per tutti i fornitori, dal momento che sono stabilite dall'ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). Altre voci invece variano in base a determinate tariffe applicate dai fornitori del gas ed evidenziate al momento della sottoscrizione del contratto di fornitura. A seguire un breve approfondimento sulle componenti della bolletta del gas.

Cosa comprende la bolletta del gas: cosa sono i servizi di vendita

La componente energia e il suo corrispettivo fisso stabilito da ciascun fornitore è la componente più importante nella spesa per i servizi di rete. Insieme alla componente energia ci sono poi la vendita al dettaglio e la commercializzazione all'ingrosso. In totale, costituiscono il 45 per cento della bolletta del gas.

Cosa comprende la bolletta del gas: cosa sono i servizi di rete

Distribuzione locale (15 per cento), stoccaggio e trasporto (5 per cento insieme) sono le componenti della bolletta del gas incluse nella spesa per i servizi di rete. Rispetto sia ai servizi di vendita che alle imposte, i servizi di rete sono la parte meno influente sul costo complessivo della bolletta, dal momento che concorrono soltanto per il 20 per cento.

Cosa comprende la bolletta del gas: le imposte

Accisa, addizionale regionale e IVA sono le tre imposte che concorrono nella spesa finale della bolletta del gas. La prima è un'imposta di consumo a livello nazionale, la seconda a livello regionale, la terza invece è un'imposta sul valore aggiunto. In termini percentuali hanno un peso specifico rispettivamente del 17, 3 e 15 per cento. In totale costituiscono il 35 per cento della bolletta del gas.