Bolletta Iberdrola: come leggerla e pagarla

Pubblicato il da in Bollette
Iberdrola è una multinazionale specializzata nel settore dell’energia e delle fonti rinnovabili. Negli ultimi 15 anni l’azienda ha subito una profonda trasformazione finalizzata alla produzione di energia pulita e al fine di tutelare i suoi clienti presenti e futuri. Al pari delle altre compagnie di luce e di gas è possibile sottoscrivere un contratto per la luce, per il gas o trovare l’offerta che meglio rispecchia le vostre esigenze per entrambe le utenze.

Bollette Iberdrola: come leggerle e pagarle

Nell’ottica della trasparenza e dell’attenzione al cliente la compagna ha messo a disposizione sul web una guida per la lettura della bolletta della luce e del gas. Come leggere la bolletta? Il documento riepilogativo dei nostri consumi sia di luce che di gas è composto da riquadri nei quali è possibile verificare in tutta trasparenza i dati della fornitura.

La bolletta della luce si compone di due pagine, sul fronte troveremo le seguenti indicazioni:
1) tipologia di contratto scelto all’interno del quale sarà indicato il suo numero, l’arco temporale di fatturazione, il numero della fattura, la sua data di emissione e la data di scadenza. Nel riepilogo della fattura vengono evidenziate le voci relative al canone RAI addebitato, e l’eventuale bonus sociale detratto dal totale;
2) i consumi che sono stati fatturati, il totale della bolletta ed il riepilogo grafico suddiviso ad esempio per fasce, la chiara indicazione del costo medio dell’energia e del costo medio per kw consumato;
3) i dati anagrafici relativi e quelli alla fornitura, compresa la modalità di pagamento;
4) i dati tecnici del contratto;
5) l’indicazione relativamente allo stato di pagamento della fornitura;
6) tutte le modalità di contatto dell’azienda, dal numero clienti all’indirizzo mail.
Nel retro della bolletta della luce troveremo ulteriori informazioni sul canone RAI inserito nel conteggio della fattura, il riepilogo dettagliato delle imposte e tutte le informazioni relative alle offerte flessibili/personalizzabili.

La bolletta del gas è sicuramente più articolata per cui la sua lettura deve destare maggiore attenzione. Il riepilogo della fattura risulta essere articolato come segue:
a) spesa per la componente materia prima, ossia la tariffa del gas come da contratto moltiplicata per i metri cubi consumati;
b) spesa per la componente trasporto materia prima e gli oneri di sistema, ossia la tariffa soggetta a variazione trimestrale che viene fatta pagare per la consegna del gas naturale al cliente finale. Questa voce di spesa viene inserita da ogni compagnia che somministra il gas naturale;
c) ricalcolo voce in bolletta presente solo nel caso in cui nella precedente fatturazione è stata effettuata una variazione sui consumi. Generalmente è una voce presente, in casi di errore sul calcolo dei metri cubi fatturati, ad esempio in caso di malfunzionamento del contatore;
d) bonus per il disagio sociale nel caso in cui il cliente abbia presentato regolare domanda e che la stessa sia stata accettata. Tale voce è in riduzione della componente materia prima gas;
e) altre partite comprendono le voci differenti che sono completamente esterne dal contratto sottoscritto per la somministrazione del gas naturale. Vi rientrano ad esempio gli interessi di mora addebitati in caso di ritardo nel pagamento della bolletta;
f) le imposte, ossia le accise, le addizionali regionali e l’IVA, vengono inserite all’intero del totale fattura.
Nella bolletta del gas vengono, come per la luce, indicati i dati del contratto, la tipologia, il periodo di somministrazione del gas, la data di scadenza, la modalità di pagamento, le informazioni sulla regolarità del pagamento e tutte le modalità di contatto dell’azienda Iderdrola.

Il pagamento, sia delle fatture della luce che del gas, potrà essere effettuato tramite bollettino oppure con addebito Sepa direttamente sul conto corrente indicato in fase di sottoscrizione del contratto dal cliente, come riportato all’interno delle poste contrattuali. Il cliente potrà richiedere la rateizzazione degli importi superiori a 50,00 euro seguendo le modalità riportate all’interno del contratto.