Cambio gestore da Enel Energia a Enel Servizio Elettrico

Il cambio gestore da Enel Energia a Enel Servizio Elettrico sarà possibile fino al 1° luglio 2020, termine entro il quale il mercato tutelato sarà abolito. Prima di approfondire l’argomento, occorre precisare che la parola gestore in questo caso non sia corretta, dal momento che a cambiare è il fornitore. Da una parte infatti il gestore è colui che si occupa del trasporto dell’energia elettrica sulla rete italiana e, nel 98 per cento dei casi è Terna. Dall’altra parte, il fornitore è la società che vende la luce e/o il gas tramite un’offerta, di solito sottoscrivibile per un anno. A seguire un breve approfondimento sul cambio fornitore da Enel Energia a Enel Servizio Elettrico, vale a dire il passaggio dal mercato libero al mercato tutelato.

Cambio da Enel Energia a Enel Servizio Elettrico: conviene?

La prima domanda da porsi su un eventuale cambio da Enel Energia a Enel Servizio Elettrico è se conviene o meno. Come dimostrano i prezzi dei corrispettivi della luce elettrica e del gas, Enel Energia offre tariffe migliori rispetto a Enel Servizio Elettrico. Per questo motivo, si consilia di non prendere in considerazione il cambio. Con Enel Servizio Elettrico i prezzi cambiano ogni 3 mesi in base alle oscillazioni del mercato energetico e i prezzi dei corrispettivi luce e gas sono più alti. Bisogna inoltre sottolineare come il ritorno al mercato tutelato sia una scelta soltanto temporanea, dal momento che il prossimo anno sarà certificata la fine del Servizio di Maggior Tutela e l’obbligo di passare a un’offerta del mercato libero.