Come e quando fare la manutenzione del climatizzatore

Il climatizzatore è uno degli elettrodomestici più importanti all’interno delle abitazioni degli italiani ed è anche quello che presenta i maggiori costi per un’utenza domestica, specialmente nel periodo estivo quando in occasione delle giornate più calde può restare acceso per quasi tutto il tempo. Proprio per la sua importanza, in molti si domandano come e quando fare la manutenzione del climatizzatore. A seguire un breve approfondimento sul tema, con la risposta alla domanda iniziale.

Come fare la manutenzione del climatizzatore

Per fare la manutenzione del climatizzatore è necessaria una corretta pulizia dei filtri. Si tratta di un’operazione che può essere eseguita anche in autonomia, per cui sono sufficienti acqua e sapone neutro al fine di un lavaggio completo. Al termine del lavaggio, è fondamentale lasciare il filtro asciugare in un luogo riparato. In alternativa, può essere anche impiegato anche il compressore. Oltre ai filtri, si ricorda di mantenere pulite anche le componenti esterne del condizionatore, che nel corso del tempo possono essere attaccate da impurità. Eseguire una corretta manutenzione del climatizzatore è importante per la durata stessa dell’elettrodomestico, al fine di prevenire eventuali guasti. Inoltre, una manutenzione regolare è importante per un’elevata efficienza energetica dello stesso.

Quando fare la manutenzione del climatizzatore

Così come la caldaia, anche il climatizzatore necessita di una manutenzione una volta all’anno. Come abbiamo visto, la differenza è che l’operazione può essere svolta anche in autonomia dallo stesso proprietario dell’elettrodomestico.