Come faccio a sapere che potenza ha il mio contatore

Pubblicato il da in Contatori
Il contatore è uno dei dispositivi più importanti per un’utenza domestica. La maggior parte dei contatori in Italia ha una potenza impegnata pari a 3 kW e una potenza disponibile di 3,3 kW. Lo scarto è dovuto al 10 per cento in più concesso dal distributore, proprietario del contatore e figura chiave nella distribuzione dell’energia elettrica dalla rete al punto di prelievo (POD). A seguire un breve approfondimento sul tema e la risposta alla domanda: Come faccio a sapere che potenza ha il mio contatore?

Dove si trova il valore della potenza del contatore

Il valore della potenza del contatore è facilmente recuperabile nella bolletta della luce recapitata al proprio domicilio o all’indirizzo email se si è scelto il servizio di bolletta web (Enel Energia) o bolletta online. Nella bolletta della luce elettrica, la potenza del contatore viene indicata di solito nella sezione Tipologia di contratto. In alternativa, è possibile trovarla sotto la voce Dati di fornitura. Quest’ultima si trova nell’intestazione della bolletta (prima pagina in alto), insieme al codice POD e al codice cliente, oltre al domicilio fisico riferito all’utenza domestica presso cui è attivata la fornitura.

Potenza impegnata e potenza disponibile

Nella bolletta della luce sono indicate due potenza: la prima (di solito 3 kW) fa riferimento alla potenza impegnata del contatore; la seconda (maggiorata del 10 per cento rispetto al primo valore) non è altro che la potenza disponibile del contatore stesso.