La disdetta Edison deve essere richiesta soltanto in due determinate occasioni, vale a dire durante il trasferimento da un immobile a un altro e per il decesso del titolare della fornitura. In quest'ultimo caso, la disdetta va presentata in alternativa alla voltura (quest'ultima soluzione è da prendere in considerazione soltanto se vi sono familiari della persona defunta che abitano nello stesso appartamento e desiderano usufruire ancora della fornitura). A seguire un breve approfondimento su come fare la disdetta Edison per decesso.

Documenti necessari per la disdetta Edison per decesso

A differenza delle normali disdette Edison per trasloco, quando si richiede il distacco della luce o del gas per decesso occorre presentare in allegato al tradizionale modulo di disdetta anche il certificato di morte dell'ex titolare della fornitura energetica. Tale certificato è indispensabile per la chiusura del contratto.

Costo disdetta Edison luce e gas per decesso

Il costo della disdetta Edison per decesso è segnalato nei due moduli (modulo Distacco Luce e modulo Distacco Gas) presenti nella sezione FAQ e Modulistica del sito ufficiale Edison Energia. Disdire un contratto di fornitura luce elettrica Edison per decesso richiede un costo pari a 23 euro. Invece, la disdetta Edison gas per decesso costa 53 euro. Entrambi i prezzi sono da intendersi IVA esclusa, come viene chiaramente riportato nel modulo online sul sito Edison Energia. L'IVA (imposta sul valore aggiunto) in questo caso ammonta al 22 per cento. Gli indirizzi a cui trasmettere la disdetta Edison luce e gas per decesso sono presenti sul sito stesso di Edison.