La liberalizzazione del mercato energetico ha portato numerosi fornitori in Italia ad accorpare luce e gas in un'unica bolletta, una soluzione innovativa rispetto al passato. Sono molti i clienti appartenenti alla rete domestica che si domandano quanto conviene avere luce e gas insieme in bolletta, dal momento che le opinioni riguardo a questo tema sono discordanti. A seguire un breve approfondimento sull'argomento, con la risposta alla domanda se nella stessa bolletta conviene avere luce e gas insieme oppure no. Nella seconda parte della trattazione verrà offerta una panoramica sulle migliori offerte dual (luce e gas) attivabili oggi nel mercato libero.

Perché conviene avere luce e gas insieme nella stessa bolletta

I cosiddetti contratti dual fuel (luce e gas insieme nella stessa bolletta) presentati nel mercato libero dai diversi fornitori italiani hanno una convenienza maggiore rispetto ai contratti separati di luce e gas. Così come accade in altre aree di mercato (è sufficiente pensare, ad esempio, al prezzo del noleggio auto operato in due sedi differenti rispetto alla stessa sede), anche nel settore energetico avere due fornitori diversi per luce e gas è meno conveniente rispetto ad avere un unico fornitore sia per la luce che per il gas, attivando un contratto dual fuel.

Panoramica offerte dual luce e gas insieme in bolletta

Acea Rapida Luce e Gas propone un prezzo fisso per la tariffa monoraria di 0,0631 euro/kWh e un corrispettivo fisso per il gas di 0,27 euro/Smc. Eni ha dalla sua LinkBasic, con un prezzo per la luce monoraria di 0,067 euro/Smc e di 0,27 euro/Smc per il gas naturale. La più conveniente di tutte rimane l'offerta Next Energy di Sorgenia con 0,0625 euro/kWh per la tariffa monoraria e 0,276 euro/Smc per il gas naturale.