Contatore Enel da 6 kW: quando si utilizza?

Il contatore dell'Enel permette di misurare i consumi di energia da parte del cliente. Alla base dei consumi, tuttavia, non vi è solo la quantità di energia utilizzata ma anche la potenza. Nella maggior parte dei contratti domestici, la potenza è di 3 kW anche se in diverse situazioni i clienti fanno richiesta di una potenza maggiore, soprattutto nel caso in cui siano presenti in casa elettrodomestici molto potenti, come le cucine a induzione o altro. Quando si stipula un contratto si può quindi scegliere la potenza necessaria ricordando che tutti i valori tra 1.5 e 4 kW, con intervalli di 0.5 in 0.5, rientrano nelle fasce domestiche mentre i valori superiori hanno bisogno di impianti trifase e di specifici contatori. Gli impianti trifase da 6 kW sono tipici di utenze non domestiche, come laboratori o industrie, ma possono essere usati anche in casa, ad esempio se si dispone di una piscina con pompa elettrica o si fa uso di particolari elettrodomestici o strumenti di lavoro.

Potenza e costi

La potenza del proprio contatore, fino a un paio di anni fa, aveva delle ripercussioni sui costi della bolletta in quanto potenze più elevate prevedevano costi più alti. Nel 2017 è partita invece una riforma energetica che ha portato a una variazione dei costi eliminando alcune differenze tra tariffe domestiche e non domestiche e per residenti e non residenti. Prima del 2017 la tariffa che veniva prevista per contratti con potenza del contatore pari a 6 kW era la D3, che prevedeva delle spese superiori rispetto a quella D2 destinata ai clienti domestici residenti. Oggi, con la riforma tariffaria, è stata introdotta una tariffa unica, definita TD, che porta a costi differenti a seconda della potenza impegnata e dei consumi, indipendentemente dal tipo di contratto, sia esso per usi domestici o per usi commerciali.

Come aumentare la potenza del contatore

Se si vuole incrementare la potenza del proprio contatore, è necessario rivolgersi al proprio fornitore o direttamente al distributore di zona che è proprietario e responsabile dei contatori. L'incremento di potenza da utenza standard mono-fase a utenza trifase con potenza da 6 kW prevede una serie di interventi. Il contatore per un sistema monofase e per uno trifase è infatti differente.