Può capitare a volte di dover dimostrare il pagamento Enel a causa di un ritardo nel saldo della bolletta. In genere, dopo un paio di settimane Enel Energia invia una lettera tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno con cui comunica all'utente l'avviso di sospensione della fornitura in caso di mancato pagamento entro la data di scadenza inserita nel bollettino postale allegato all'avviso (di solito l'utente ha due settimane di tempo per regolarizzare la propria posizione con i pagamenti). A seguire un breve approfondimento su come dimostrare un pagamento a Enel.

Come dimostrare pagamento Enel via FAX

Uno dei metodi suggeriti dal sito stesso di Enel Energia per dimostrare l'avvenuto pagamento in ritardo della bolletta energetica è via FAX, al numero 800.066.386, con in allegato la ricevuta. È importante ricordare che senza la copia della ricevuta di pagamento il fornitore potrebbe contestare il fax.

Come dimostrare pagamento Enel tramite sito

Il pagamento in ritardo di una bolletta Enel può essere dimostrato anche tramite il sito ufficiale di Enel Energia. È necessario collegarsi al portale web enel.it, effettuare il login alla propria area personale (occorre essere registrati al servizio gratuito, ndr) e sfruttare il servizio Carica Documenti accessibili ai soli utenti che hanno completato la registrazione all'area clienti My Enel.

Come dimostrare pagamento Enel tramite Sisal Pay o app

Nel caso si utilizzino i canali Sisal Pay o l'app ufficiale Enel, Enel Energia registra in automatico il pagamento, l'utente dunque non ha bisogno di inviare alcuna dimostrazione dell'avvenuto saldo.