Come disdire un contratto Acea Energia

Le modalità per disdire la fornitura di energia elettrica oppure gas da Acea Energia variano a seconda del risultato che si vuole raggiungere. Infatti è possibile cambiare semplicemente operatore oppure chiudere in maniera definitiva l'utenza e il contatore. Nel primo caso è sufficiente firmare il contratto con il nuovo gestore perché sarà quest'ultimo a contattare Acea Energia e a occuparsi del passaggio della fornitura. Ciò vale sia per le utenze gas che per quelle luce, tuttavia è necessario rispettare le tempistiche e i preavvisi indicati per legge per non dover pagare le eventuali penali previste dal contratto. Invece la chiusura definitiva del rapporto con Acea Energia deve essere eseguita inviando all'operatore una specifica richiesta in base a quanto previsto dal contratto e dall'AEEGSI. La disdetta può avvenire in qualunque momento, però gli utenti residenziali devono effettuare una comunicazione in tal senso al gestore con un preavviso di 30 giorni. Se invece si tratta di una piccola o media impresa, i tempi salgono a 3 mesi.

Come effettuare la disdetta

Per comunicare la disdetta del contratto ad Acea Energia è necessario scaricare dalla sezione Modulistica del sito internet aziendale l'apposito modulo e compilarlo, indicando: - nome, cognome e codice fiscale dell'intestatario dell'utenza; - il numero dell'utenza; - l'ubicazione del contatore (l'indirizzo dell'utenza); - il recapito alla quale inviare l'ultima bolletta per il conguaglio. Il modulo può essere inviato alla sede centrale di Acea Energia con raccomandata con ricevuta di ritorno oppure si può optare per la modalità telematica. In questo caso è necessario accedere alla sezione Richieste Online del sito web aziendale e compilare il form online, allegando una fotocopia del documento di identità in corso di validità dell'intestatario dell'utenza. Anche adottando la modalità di invio online bisogna rispettare la durata dei preavvisi e si riceve una bolletta di saldo finale di conguaglio, che comprende gli accrediti residui oppure gli eventuali addebiti. In alternativa è possibile richiedere la disdetta della fornitura di gas oppure di energia elettrica contattando il call center Acea Energia. Si tratta di un servizio attivo tutti i giorni 24 ore su 24, tuttavia i numero da chiamare variano a seconda della linea prescelta e della tipologia di fornitura. Infatti per le utenze riguardanti l'erogazione di energia elettrica bisogna chiamare: - il numero verde gratuito 800 130 334. Se invece l'utente non aderisce al mercato libero ma al servizio di maggior tutela, bisogna chiamare il numero verde 800 199 900; - il numero 06 45698245 telefonando da cellulare. In questo caso il costo della chiamata varia a seconda delle tariffe applicate dal gestore telefonico. Se invece si aderisce al servizio di maggior tutela, chiamando dal cellulare si deve fare riferimento al numero a pagamento 06 45698250, con tariffe variabili a seconda del gestore telefonico. Invece per le utenze gas bisogna chiamare da linea fissa il numero verde 800 130 338, mentre dal cellulare si deve fare riferimento al 06 45698240. Anche in questo caso si tratta di un numero a pagamento e il costo della chiamata dipende dal proprio operatore telefonico. Infine bisogna tenere a mente che l'utente può esercitare il diritto di ripensamento entro 14 giorni dalla firma del contratto, se la sottoscrizione avviene per online o telefonicamente.