Come disdire il contratto Engie Italia

L’azienda energetica Engie Italia è una società controllata dalla casa madre francese e opera sul territorio nazionale da 15 anni per quanto riguarda la fornitura del gas e dell’energia elettrica. Se si vogliono effettuare modifiche contrattuali (ad esempio cambiando il nome dell'intestatario), si può optare per la voltura oppure per il subentro. Nel caso in cui si voglia chiudere definitivamente l'utenza e l’erogazione dei servizi di fornitura di gas o energia elettrica da parte di Engie Italia è necessario inviare all'utenza una richiesta di disdetta. Il recesso del contratto può essere effettuato in ogni momento, tuttavia bisogna rispettati i termini di preavviso e le modalità stabiliti dall’AEEGSI per poter eseguire l'operazione senza spese aggiuntive e penali. I clienti Engie Italia devono comunicare la disdetta all'azienda con un preavviso di almeno un mese nel caso delle utenze domestiche. SE invece si tratta di piccole e medio imprese, le tempistiche salgono a 3 mesi. Infine per le grandi aziende e per consumi dal volume notevole il preavviso deve essere di 6 mesi. Per poter chiudere il punto di fornitura bisogna scaricare l'apposito modulo di disdetta dalla sezione Modulistica del sito web di Engie Italia, compilarlo, firmarlo e inviarlo: - con raccomandata con ricevuta di ritorno alla Casella Postale 242 -20123, Milano (MI); - a mano presso una delle filiali di Engie Italia. In entrambi i casi occorre indicare: - nome e cognome dell'intestatario dell'utenza; - l'indirizzo al quale recapitare l'ultima bolletta del gas o dell'energia elettrica; - i dati e l'indirizzo della fornitura; - il codice POD per l'utenza elettrica oppure quello PDR per la fornitura del gas; - il numero del contratto. Si tratta di un dato reperibile nella bolletta; - l'ultima lettura del contatore.

Le altre modalità di recesso

La disdetta può essere effettuata anche online tramite il portale Engie.it: bisogna accedere alla propria Area Riservata con il proprio username e la password collegata e seguire la procedura relativa al recesso del contratto. In alternativa è possibile contattare il Servizio Clienti di Engie Italia chiamando il numero verde 800.422.422, attivo 24 ore su 24 e 7 giorni alla settimana, festività escluse. In questo caso bisogna indicare all'operatore i dati anagrafici dell'intestatario, il codice cliente e l'indirizzo al quale recapitare la bolletta di conguaglio. A questo punto verrà inviato all'utente il modulo di disalimentazione per posta, fax oppure tramite e-mail. Il documento deve essere compilato e inviato nuovamente all'azienda, allegando una copia di un documento d'identità in corso di validità dell'interstatario.

Il diritto di ripensamento

Nel caso delle utenze domestiche sottoscritte con modalità diverse rispetto alla firma del contratto nei punti vendita territoriali Engie Italia, gli utenti hanno diritto alla possibilità di ripensamento entro 14 giorni. Questa opzione è disponibile per le forniture aperte per via telematica, a distanza, tramite porta a porta oppure per telefono. In tutti questi casi la disdetta avviene senza spese. Bisogna scaricare dal sito internet di Engie Italia l'apposito modulo da compilare, firmare e inviare con raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede aziendale di Bari. Nel caso in cui si passi a un nuovo operatore è quest'ultimo a occuparsi della comunicazione della disdetta.