La comunicazione del cambio residenza a Eni gas e luce è un passaggio fondamentale per chi ha modificato il proprio domicilio di residenza. Nella maggior parte dei casi, il cambio residenza Eni gas e luce ha un impatto positivo sulla bolletta della luce elettrica e del gas. Infatti, gli intestatari di una bolletta Eni non residenti pagano ogni anno una quota fissa superiore ai 100 euro sia che abbiano attivato una fornitura della luce elettrica sia una fornitura del gas naturale. A seguire un breve approfondimento su come eseguire il cambio di residenza con Eni gas e luce e ricevere così un'agevolazione consistente nelle successive bolletta della luce o del gas.

Come eseguire il cambio di residenza con Eni gas e luce tramite l'area personale My Eni

Il primo passo da eseguire il cambio di residenza con Eni gas e luce è il download del modulo Autocertificazione da non residente a residente (o viceversa) presente alla voce Contratto della sezione Assistenza, raggiungibile direttamente dalla pagina iniziale del sito ufficiale di Eni gas e luce. Una volta terminato di compilare, occorre allegare una copia di un documento di riconoscimento e apporre la firma della persona a cui è intestata la fornitura. Eseguite queste operazioni, il cliente Eni gas e luce può procedere con l'accesso all'area personale My Eni. Qui l'utente può inviare l'intera documentazione facendo leva sulla sezione Contatta Eni gas e luce.

Modulo per il cambio di residenza con Eni gas e luce

Per scaricare il modulo relativo al cambio di residenza con Eni gas e luce, intitolato Autocertificazione da non residente a residente, l'utente deve eseguire il login al portale My Eni tramite le credenziali fornite al momento della registrazione all'area personale clienti.