I distributori di energia, come suggerisce il termine, si occupano di attribuire la risorsa energetica e di renderla fruibile per gli utenti, all’interno di locali privati o pubblici. Conseguentemente provvedono al trasporto dell’energia per il tramite delle reti di distribuzione aventi bassa, media o alta tensione. I distributori, quindi, sono i proprietari dei contatori e non possono essere scelti direttamente dai consumatori, poiché distribuiscono l’energia secondo l’area geografica assegnata. Proprio per non ingenerare confusione fra i consumatori, quelle società che si occupano al contempo di distribuire e di vendere l’energia sono obbligate a contraddistinguere la denominazione societaria della distribuzione da quella relativa alla vendita. In questo modo viene anche realizzata una separazione contabile, meglio nota con il termine unbundling. Ecco i maggiori distributori italiani:

iReti S.p.a., appartenente al gruppo Iren e attiva dal 2006, distribuisce energia elettrica prevalentemente nelle zone di Parma, Vercelli e Torino, servendosi di una rete di oltre 7700 chilometri. La società, con sede a Tortona, riesce così a distribuire 4100 GWh di energia elettrica all’anno. i.Reti, inoltre, dispone di 15 cabine di trasformazione e 4300 di tipo secondario, si occupa della lettura dei consumi, delle riparazioni in caso di guasti, nonché dell’allacciamento e dell’installazione dei contatori. Le forniture vengono gestite prevalentemente attraverso i contatori elettronici di ultima generazione.

Unareti è la società bresciana che si occupa di distribuire energia elettrica in maniera capillare in oltre 60 comuni, compresi quelli nell’area del lego di Garda e della Valle Sabbia. Nata dalla scissione societaria, Unareti è oggi distinta dalle controllate A2A Reti Elettriche e Gas, che si occupano invece della fornitura. Unareti oggi conta milioni di clienti e registra una distribuzione annua di energia pari a 12000 GWh. La società, inoltre, si occupa dell’erogazione di energia elettrica pubblica in alcune città della Lombardia come Milano, Brescia e Bergamo, provvedendo anche alla progettazione e realizzazione degli impianti.

e-distribuzione S.p.a. gestisce la distribuzione dell’energia servendosi di 2199 cabine primarie AT/MT e di 443774 secondarie. L’energia che annualmente viene distribuita ai clienti finali è pari a 227.3 TWh. La società, un tempo Enel Distribuzione, vanta oltre 32 milioni di clienti, fra privati e commerciali. Al momento rappresenta il gruppo più importante d’Italia e del resto la sua linea di distribuzione è pari a 1.149.649 chilometri, ovvero capace di servire oltre il 90% del territorio. La società interviene in caso di guasti che interessano i contatori e la linea elettrica.

Presente a Roma e in gran parte dei comuni del Lazio, Areti S.p.a. è la società appartenente al gruppo Acea che si occupa di distribuzione di energia grazie a 11 TWh elettrici distribuiti nella capitale. Inoltre, questo distributore indipendente dispone di 1,6 milioni di punti di consegna, impegnandosi costantemente per migliorare e ampliare le infrastrutture, fra le quali cabine primarie e secondarie, linee elettrice in bassa, media e alta tensione, nonché i sistemi per il controllo e la misurazione dell’energia elettrica.

Inrete Distribuzione Energia S.p.a. opera in Emilia Romagna utilizzando linee elettriche a bassa, media e alta tensione, nonché impianti di trasformazione, rappresentando così il 5° distributore italiano, con una rete di 10.341 chilometri. Inrete distribuisce energia in 32 comuni, offrendo anche il servizio di misurazione, quello di telecontrollo e la gestione tecnica. La società, infine, assicura interventi di potenziamento degli impianti costanti.

CHIUDI MENU