Il tipo di lampadina a più alto risparmio energetico

Lampadine ed elettrodomestici sono i maggiori responsabili di bollette onerose. Per cui la scelta di un’illuminazione domestica ad alto risparmio energetico diventa quasi un obbligo. Le vecchie lampadine ad incandescenza, poco efficienti e responsabili di dispersioni di calore e di energia, hanno ceduto il posto a quelle alogene, a fluorescenza ed a LED.
Le lampadine alogene ad alta efficienza sono molto più luminose delle tradizionali. Durano il doppio ed hanno una resa energetica pari al 15%. Inoltre, sono dimmerabili, cioè consentono di regolare l’intensità della luce da soffusa a forte, creando la giusta atmosfera nei vari ambienti in base alle esigenze.
Le lampadine a fluorescenza hanno un prezzo più elevato ma una maggiore durata e consumi ridotti. Tuttavia, la tecnologia a LED è la soluzione più valida e ad alto risparmio energetico attualmente disponibile in commercio.
La lampadina a LED rappresenta il miglior compromesso tra qualità e risparmio. L’emissione dei fotoni, prodotti da diodi che vengono alimentati da un circuito elettrico, consente una riduzione dei consumi pari all’80-90%. I LED hanno una durata superiore (più di 50.000 ore) e si degradano molto lentamente senza fulminarsi. Da un punto di vista estetico, le lampadine a LED garantiscono una luce ben definita. Economiche, colorate e flessibili, sono anche dimmerabili. Infine, non producono calore, né radiazioni infrarosse o ultraviolette dannose per la pelle e gli occhi.