La Bioraria Residente è l'offerta che Enel Servizio Elettrico rivolge ai clienti che hanno già una fornitura elettrica attiva nel Servizio di Maggior Tutela e che intendono restare nel mercato tutelato, nonostante il passaggio al mercato libero sia obbligatorio a partire dal 1° luglio 2020. A seguire un approfondimento sulla proposta commerciale e la risposta alla domanda se l'offerta Bioraria Residente di Enel Servizio Elettrico conviene oppure no. Per un confronto con il mercato libero, verrà presa in esame la proposta Next Energy di Sorgenia.

Dettagli offerta Bioraria Residente di Enel Servizio Elettrico

L'offerta Bioraria Residente di Enel Servizio Elettrico prevede un prezzo differente per ciascuna fascia oraria di riferimento (F1 e F23). L'energia consumata in fascia F1 ha un prezzo di 0,097 euro/kWh, mentre l'energia spesa durante la fascia F23 ha un costo di 0,087 euro/kWh. In aggiunta alla quota energia, vi è una quota fissa mensile pari a 4 euro, la quale va a concorrere alla spesa per la materia energia. Bisogna ricordare che 0,097 euro/kWh e 0,087 euro/kWh sono i prezzi riferiti soltanto alla componente energia. Come noto, le offerte del Servizio di Maggior Tutela sono legate a filo diretto con l'ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). Ciò significa che i prezzi indicati qui sopra sono soggetti ad aggiornamenti ogni tre mesi. Dal 1° aprile, infatti, i costi della tariffa Bioraria Residente di Enel Servizio Elettrico subiranno una variazione (in positivo o in negativo).

Confronto con Next Energy di Sorgenia e opinioni sull'offerta Bioraria Residente di Enel Servizio Elettrico

L'offerta Bioraria Residente di Enel Servizio Elettrico conviene? La risposta è no se si confronta la tariffa precedente con quella di Next Energy, che garantisce un costo di 0,0658 euro/kWh per la componente energia tutti i giorni della settimana e a tutte le ore del giorno.