Offerta Bioraria Residente Pompe di calore: conviene?

La Bioraria Residente Pompe di calore è l’offerta del Servizio Elettrico Nazionale per chi è l’intestatario di una fornitura elettrica, residente e che ha installato le pompe di calore nella propria abitazione. Si trova inserita nella panoramica delle offerte del Servizio Elettrico Nazionale rivolte agli utenti appartenenti alla rete domestica. Diversamente dalle altre proposte commerciali del Servizio Elettrico Nazionale, per l’offerta Bioraria Residente Pompe di calore è prevista la clausola senza vincoli di potenza, come riportato sul sito ufficiale del fornitore attivo nel Servizio di Maggior Tutela. A seguire un approfondimento sull’offerta dell’ex Enel Servizio Elettrico Nazionale e l’opinione se la Bioraria Residente Pompe di calore conviene oppure no.

Costi offerta Bioraria Residente Pompe di calore

L’energia consumata in F1 ha un prezzo di 0,097 euro/kWh. Quella consumata invece nella fascia oraria F23 ha un costo di 0,087 euro/kWh. La voce spesa per la materia energia è completata da un contributo fisso pari a 4 euro al mese. È importante sottolineare come la tariffa Bioraria Residente Pompe di calore sia sperimentale ed è rivolta esclusivamente agli utenti che hanno le pompe di calore. Inoltre, occorre ricordare che i prezzi variano al termine di ogni tre mesi (trimestre), dopodiché l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ritocca al rialzo o al ribasso i prezzi, variazione che viene ufficializzata a partire dal giorno successivo al termine di ogni trimestre (il prossimo cambio scatterà il giorno 1° aprile).

Confronto con Next Energy di Sorgenia e opinioni su offerta Bioraria Residente Pompe di calore

I prezzi della tariffa bioraria dell’offerta per i residenti con pompe di calore sono più alti rispetto al costo della tariffa monoraria di Next Energy di Sorgenia, che si fa preferire con un prezzo pari a 0,0658 euro/kWh per la componente energia. La Next Energy è dunque più conveniente.