Una delle scelte più difficili, per ogni famiglia o più in generale per ogni utente, è sicuramente quella circa i gestori dei servizi energetici a cui affidarsi. Troppo spesso ci affidiamo a vecchi operatori, che ancora godono degli strascichi di vecchie posizioni di monopolio. In realtà, i principi che animano il mercato libero sono ben diversi, volendo opposti: scegliere con coscienza e cognizione di causa quale sia l’operatore oggettivamente più conveniente. Indipendentemente dal nome e dalla risalenza nel tempo. In particolare, Sorgenia sta scalando posizioni nel gradimento degli utenti, in quanto incarna queste nuove caratteristiche di efficienze e di convenienza oggettiva. Per rendercene conto basta una comparazione con i concorrenti sul mercato. Eni gas e luce, mette in campo l’offerta LinkBasic. Primo limite: il tenore promozionale dell’offerta. Ovvero, il prezzo è quello che apprendiamo dal sito solo e soltanto qualora perfezionassimo il contratto entro il 18 Novembre. Queste modalità di vendita impediscono al cliente di valutare correttamente tutte le offerte proposte dal mercato e dalle società che operano, in regime di concorrenza all’interno del mercato dell’energia. Qualora fossi già cliente Eni e volessi attivare LinkBasic saresti ulteriormente penalizzato, dovendo pagare una spesa una tantum di 12€ (IVA esclusa). Insomma., la tua fedeltà viene bastonata. Eni, offre la possibilità di attivazione solo online, escludendo da tale servizio tutti i soggetti che non hanno dimestichezza col computer, soprattutto anziani, o che giustamente preferiscono fidarsi del rapporto umano con un venditore. In aggiunta, dovrai attendere l'attivazione del servizio per novata giorni. I costi lievitano in virtù delle spese di gestione, di trasporto e per IVA e tassazione, che non sono indicati chiaramente sul sito, che indica il costo solo di energie e gas. Ma il vero e più profondo limite dell’offerta LinkBasic di Eni Gas e Luce riguarda la durata e la prevedibilità. Le condizioni sono fisse per soli dodici mesi dal momento dell’attivazione. Si tratta, quindi, non di un prezzo fisso e stabile nel tempo, ma di un prezzo promozionale valido per solo un anno. A partire dal tredicesimo mese il costo non è determinato e non è determinabile. Unica indicazione di Eni è che novanta giorni prima della scadenza ci verranno indicate le nuove condizioni. In base alla variabilità dell’andamento del mercato. Insomma, non possiamo sapere con anticipo quanto pagheremmo già a partire da un tempo relativamente breve, esponendoci al pericolo di forti aumenti. Next Energy Gas è, invece, una delle offerte integrate che ci permette di avere un grosso risparmio sul prezzo di Gas e Luce, mediamente di 380€ l’anno. Anzitutto può essere attivata sia tramite call center che online ,e rispetto LinkBasic è possibile attivarla fino al 1 febbraio 2018. Insomma, puoi pensarci quanto vuoi e decidere solo quando sarai pienamente convinto. Possono aderirvi tutti coloro che ne abbiano interesse. A differenze di tutte le altre offerte sul mercato, NextEnergy non ha costi di attivazione. Inoltre il prezzo è fisso e stabile nel tempo, senza costi nascosti. Ed i servizi ogfferti da Sorgenia curano le aspettative del cliente a trecentosessanta gradi: area clienti online dalla quale monitorare bollette e costi sostenuti, accesso alla piattaforma Lab che mette in rete tutti i clienti e al PayBack, programma che coccola il cliente permettendogli facendo tornare in servizi e promozioni parte di quanto pagato. Per ultimo, non solo Gas e Luce. Ma tanti regali aggiuntivi. Dal buono Amazon di benvenuto, alla lettura del Corriere o della Gazzetta. Potrai guardare Chili TV o ascoltare la musica su Deezer. E, come se non bastasse, Sorgenia ti riconosce trenta euro di sconto per ogni cliente portato a Next Energy.