Qual è la quota fissa Enel 10 kW? Questa è la domanda che si chiedono i clienti non domestici interessati (piccole-medie imprese e negozi di solito) alle tariffe triorarie del Servizio Elettrico Nazionale, le quali hanno un nome ben preciso: BTA, acronimo che sta per Bassa Tensione Altri usi. Nel caso specifico, la quota fissa Enel 10 kW si riferisce alla tariffa trioraria BTA4, che prevede una potenza impegnata oltre 6 kW fino a 10 kW. È bene precisare che qualsiasi tariffa BTA multioraria di Enel non si rivolge alle utenze domestiche, alle quali sono destinate esclusivamente le offerte per la rete domestica appartenenti al mercato tutelato (Servizio Elettrico Nazionale) e al mercato libero (Enel Energia). A seguire un breve approfondimento sul costo della quota fissa Enel 10 kW per chi necessita della tariffa trioraria BTA4. Quanto costa la quota fissa Enel 10 kW del Servizio Elettrico Nazionale? La quota fissa dei clienti con potenza impegnata oltre 6 kW e fino a 10 kW è pari a 9,779300 euro al mese. Si tratta dunque di una quota fissa mensile, che va a concorrere alla spesa relativa alla componente energia, il cui costo varia in base a ciascuna fascia oraria di riferimento: 0,0098870 euro/kWh per la fascia F1, 0,095280 euro/kWh per la fascia F2, 0,082180 euro/kWh per la fascia F3 (la più economica delle tre). La quota fissa Enel 10 kW rimane identica per i tre mesi previsti per ciascun trimestre. Il prezzo della quota fissa, così come quello della componente energia, viene stabilito dall'ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) e varia in base all'andamento del mercato. Si ricorda che sia il prezzo della quota fissa che del corrispettivo fisso per la materia prima luce viene aggiornato a partire dal 1° giorno del nuovo trimestre. Nel caso specifico, il prossimo aggiornamento della quota fissa Enel 10 kW è previsto per il prossimo 1° giorno.