I titolari delle agevolazioni della legge 104 usufruiscono di molte agevolazioni a livello fiscale. I benefici, tuttavia, non si fermano qui e, infatti, è previsto un bonus elettrico a riduzione del costo delle bollette dell'utenza elettrica.

A chi spetta la riduzione bolletta energetica

Il bonus elettrico spetta ai detentori della legge 104 che hanno gravi malattie e a coloro che hanno in casa un malato costretto all'utilizzo di apparecchiature di tipo elettromedicale per mantenere stabili i parametri vitali. In particolare, il decreto del Ministero della Salute 13 gennaio 2011 ha stabilito che i macchinari che rendono beneficiari di bonus elettrico sono i concentratori per ossigeno, i polmoni d'acciaio, i ventilatori polmonari, gli aspiratori e gli altri indicati. L'applicazione dell'agevolazione risulta in una diminuzione diretta della bolletta Enel.

Come ottenere il bonus elettrico

Chi ha i requisiti previsti dalla legge 104 e utilizza nel domicilio un macchinario elencato dal decreto del Ministero della Salute deve fare la domanda al proprio Comune di residenza o, nel caso in cui l'utenza sia intestata a un familiare, va fatta al Comune dove risiede quest'ultimo. Vanno allegati un certificato ASL che attesti la condizione di salute, la necessità di utilizzo dei macchinari, la tipologia di macchinario e il numero di ore in cui si utilizza ogni giorno, un documento d'identità, il codice fiscale e il modulo B per dettagliare il tipo di disagio fisico posseduto. Bisogna poi segnalare il codice POD e i dettagli sulla potenza della fornitura.

L'importo della riduzione bolletta Enel

In base al consumo di energia elettrica si possono calcolare le fasce di sconto che vengono applicate direttamente dal gestore della rete elettrica. Il portale del Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche permette anche di fare una simulazione per avere in anticipo i dettagli dell'ammontare del bonus elettrico.