ARERA, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha aggiornato gli scaglioni del gas per il 2019. Con il termine scaglioni del gas si indica una suddivisione del livello dei consumi, riferita nello specifico al gas. Ogni anno, l'Autorità italiana per l'Energia fissa un prezzo diverso in base sia all'ambito territoriale sia allo specifico sia alla componente dei Servizi di Rete (oneri di sistema o trasporto e gestione del contatore). A seguire un breve riepilogo degli scaglioni gas 2019.

Suddivisione ARERA degli scaglioni gas 2019

La suddivisione prevista dall'Autorità italiana per gli scaglioni del gas prevede in totale sei livelli. Ciascuno di essi ha un suo costo in relazione sia al trasporto e gestione del contatore sia agli oneri di sistema, come spiegato nel paragrafo introduttivo. 1) 0-120 Smc 2) 121-480 Smc 3) 481-1.560 Smc 4) 1.561-5.000 Smc 5) 5.001-80.000 Smc 6) 80.001-200.000 Smc

Costi scaglioni gas 2019

Prendendo come esempio l'ambito territoriale nord orientale delle utenze domestiche (Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna), questi sono i costi previsti per il trasporto e gestione del contatore (1) oltre agli oneri di sistema (2). 1) 0-120 Smc: 0,047 euro (1) e 0,020 euro (2) 2) 121-480 Smc: 0,114 euro (1) e 0,065 euro (2) 3) 481-1.560 Smc: 0,108 euro (1) e 0,046 euro (2) 4) 1.561-5.000 Smc: 0,093 euro (1) e 0,0408 euro (2) 5) 5.001-80.000 Smc: 0,093 euro (1) e 0,0345 euro (2) 6) 80.001-200.000 Smc: 0,070 euro (1) e 0,025 euro (2) Si ricorda che il numero uno corrisponde alla spesa prevista in euro/Smc per il trasporto e gestione del contatore. Invece, il numero 2 è posizionato alla destra della cifra stabilita dall'ARERA per gli scaglioni del gas 2019 per gli oneri di sistema. Infine, si sottolinea che ciascun ambito territoriale ha i propri costi relativi agli scaglioni del gas.