Tornare Servizio Maggior Tutela

In virtù dell’obbligo di passare dal mercato tutelato al mercato libero entro il 1° luglio del prossimo anno (2020, ndr), molte utenze domestiche in Italia stanno scegliendo di aderire a un’offerta del mercato libero, abbandonando dunque Enel Servizio Elettrico Nazionale, la società che in Italia gestisce il mercato tutelato. Nonostante ciò, si registra un numero importante di casi che compie il passaggio inverso, passando dal mercato libero al mercato tutelato. A seguire una breve guida su come tornare al Servizio di Maggior Tutela e se sia o meno conveniente, attraverso un confronto con le attuali tariffe di Enel Servizio Elettrico Nazionale e quelle dell’offerta Next Energy di Sorgenia.

Come tornare al Servizio di Maggior Tutela

La prima cosa da fare per tornare al Servizio di Maggior Tutela è rescindere il proprio contratto con il proprio fornitore di luce e/o gas. Ci si deve quindi rivolgere a Enel Servizio Elettrico Nazionale, il fornitore di Maggior Tutela dell’azienda Enel. Oltre a pagare una marca da bollo del valore pari a 16 euro, gli utenti che scelgono di tornare al mercato tutelato devono anche versare un deposito cauzionale (a differenza di quanto succede con l’attivazione di una nuova fornitura aderente al mercato libero).

Prezzi Servizio di Maggior Tutela

Gli attuali prezzi dei corrispettivi di luce e gas per il mercato tutelato sono i seguenti: 0,090 euro/kWh (F0), 0,097 euro/kWh (F1), 0,087 euro/kWh (F23) per la luce, 0,329 euro/Smc per il gas.. I prezzi vengono aggiornati al termine di ogni trimestre. Il prossimo aggiornamento è previsto il 1° aprile 2019.

Next Energy di Sorgenia

L’offerta dual Next Energy di Sorgenia appartenente al mercato libero risulta più conveniente rispetto al ritorno al Servizio di Maggior Tutela: 0,0658 euro/kWh (F0) e 0,278 euro/Smc. In più si ha diritto all’utilizzo di buoni sconto del valore di 100 euro su Chili TV e Volagratis.