abolizione del Servizio di Maggior Tutela (mercato tutelato) e il passaggio obbligatorio al mercato libero per chi ha un contratto con Enel Servizio Elettrico Nazionale, che in Italia gestisce in esclusiva il Servizio di Maggior Tutela. A seguire un breve approfondimento sul significato dell'offerta di Tutela Simile, che ha fatto il suo debutto nel panorama delle offerte energetiche per la casa e per le piccole imprese a partire dall'inizio dell'anno 2017.

Significato offerta Tutela Simile

L'istituzione dell'offerta di Tutela Simile da parte dell'Autorità ha portato alle famiglie italiane una nuova soluzione per il contratto di fornitura della luce. Il nome Tutela Simile indica la somiglianza delle condizioni contrattuali tra le offerte di Tutela Simile e le offerte del mercato libero. Infatti, l'obiettivo dell'ARERA è di offrire alle persone che attualmente sono ancora nel mercato tutelato un'offerta simile a quella che troveranno dopo il passaggio obbligatorio al mercato libero a partire dal 1° luglio 2020 (a patto che il governo non opti per un nuovo rinvio di dodici mesi così come accaduto già due volte nel recente passato).

Caratteristiche offerta Tutela Simile

L'offerta commerciale ha una durata di un solo anno. La conseguenza di ciò è che il prezzo della componente energetica rimanga bloccato per l'intera durata del contratto. Ciò ricalca quanto avviene nel mercato libero, dove i prezzi delle tariffe (sia monoraria che bioraria) sono bloccati in genere per il primo anno di contratto (in alcuni casi alcune società si spingono anche a blocchi per i primi 24/36 mesi, prevedendo però un rialzo delle tariffe). Il contratto è stipulato online. Molte delle offerte del mercato libero sono attivabili esclusivamente online, qundi l'offerta Tutela Simile consente alle utenze italiane ancora inserite nel mercato tutelato di familiarizzare con l'attivazione online delle offerte per la luce. Infine, va sottolineato come le condizioni economiche siano simili rispetto a quelle del servizio di maggior tutela.