Voci bolletta Enel

Pubblicato il da in Bollette

Le voci di spesa in bolletta Enel

Quando si deve pagare una bolletta della luce, si può facilmente notare che essa è costituita da una serie di voci di spesa non tutte strettamente connesse ai consumi di corrente elettrica. La bolletta della luce con l’Enel, infatti, non è costituita solo dalle spese derivanti dall’uso di energia elettrica, ma anche da spese derivanti dal trasporto, dalla gestione del contatore e da oneri e accise. Di seguito, si illustreranno le diverse voci che contribuiscono al costo totale della bolletta da pagare.
La prima voce da prendere in considerazione è sicuramente quella relativa ai consumi. Tecnicamente, queste spese sono indicate come spese per la materia prima energia o per la componente energia. Prevedono una parte fissa e una derivante invece dai consumi veri e propri di corrente. Quest’ultimo costo dipende dal tipo di tariffa: chi è cliente Enel potrà quindi avere diversi prezzi della componente energia a seconda che abbia una tariffa mono-oraria o bi-oraria ma anche a seconda che sia cliente di Enel nel mercato libero o tutelato.
La seconda voce di spesa da analizzare è quella relativa alle spese per la distribuzione dell’energia, ossia al trasporto. In questa voce sono riportate anche le spese per la gestione del contatore. Va sottolineato che questa voce di spesa non presenta costi dipendenti dal fornitore ma dall’ARERA (Autorità per la Regolazione di Energia Reti e Ambiente). Si tratta di un costo fisso e uguale per tutti i gestori e, pertanto, non può essere variato cambiando tipo di tariffa o fornitore. Anche le spese per la gestione del contatore non dipendono dal fornitore: i contatori, infatti, sono proprietà del distributore locale che ne regola l’uso e ne controlla il funzionamento.
Le spese per gli oneri di sistema rappresentano una quota che viene pagata per supportare una serie di attività per lo sviluppo dell’energia elettrica e per il miglioramento e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabili.
Infine, alle singole voci che compongono il costo finale della bolletta dell’Enel va aggiunta l’IVA. Nel caso di clienti privati, essa viene calcolata al 10% mentre, per i clienti business, sarà al 22%.