Gli utenti che hanno sottoscritto un contratto di fornitura con Eni gas ricevono al proprio domicilio o nell'area personale My Eni (disponibile anche tramite l'app omonima scaricabile gratuitamente da Google Play e App Store) la bolletta del gas, in cui vengono riportate tutte le voci che contribuiscono al costo complessivo della bolletta. A seguire un approfondimento sulle voci della bolletta Eni gas.

Voci bolletta Eni gas: guida alla lettura della bolletta del gas di Eni

Il codice numerico presente in alto a sinistra nella prima pagina della bolletta Eni gas corrisponde al codice cliente. In alto a destra, invece, il periodo a cui fa riferimento l'importo fatturato. Oltre alla spesa complessiva e al termine ultimo entro cui pagare, sono poi presenti le seguenti voci: spesa per la materia gas naturale, spesa per il trasporto e la gestione del contatore, spesa per oneri di sistema e imposte.

Il significato delle voci della bolletta Eni gas

La spesa per la materia gas naturale include i consumi effettivi o stimati del gas, il cui corrispettivo fisso è indicato nel contratto di fornitura Eni gas al momento dell'attivazione dell'offerta. La seconda spesa, relativa al trasporto e alla gestione del contatore, include la tariffa di misura, distribuzione e trasporto. Inoltre, a ciò si aggiungono gli oneri di sistema, che rappresentano il 4 per cento del totale della bolletta Eni gas e sono costi fissi stabiliti dall'Autorità ARERA. Infine le Imposte, vale a dire la tassazione complessiva sulle spese indicate qui sopra (accisa, addizionale regionale e IVA). A conti fatti, le uniche voci che incidono sulla bolletta Eni gas direttamente grazie all'offerta sottoscritta con il fornitore Eni sono quelle relative alla spesa per la materia gas naturale.