Voltura contratto Enel

Una delle domande più frequenti tra i clienti domestici della rete energetica italiana è come richiedere la voltura del contratto Enel. Poiché Enel è un fornitore sia del mercato tutelato (Enel Servizio Elettrico Nazionale) che del mercato libero (Enel Energia), è importante sottolineare come i costi e la procedura siano differenti. Bisogna anche tenere in considerazione che Enel è un fornitore di luce e gas, con diverse proposte dual nel mercato libero, aderendo alle quali gli utenti hanno in un’unica bolletta sia l’importo della luce che la somma del gas.

Voltura contratto Enel Energia

La voltura del contratto Enel Energia richiede i seguenti documenti: codice fiscale, codice POD (fornitura luce elettrica) o codice PDR (fornitura gas), lettura del contatore. In alternativa al codice POD (luce) è possibile utilizzare il codice cliente (la sequenza di 9 numeri riportata nella sezione Dati Anagrafici della bolletta. La richiesta può essere effettuata online tramite l’area clienti o l’app My Enel, oppure via telefono contattando il numero verde 800.900.860. Il costo per la voltura del contratto Enel Energia è 60,13 euro (fornitura elettrica) e di 64-79 euro (fornitura gas). Il calcolo complessivo tiene conto dell’IVA al 22 per cento sul corrispettivo commerciale di 23 euro e i 26,13 euro di oneri amministrativi.

Voltura contratto Enel Servizio Elettrico Nazionale

Per la voltura del contratto Enel Servizio Elettrico Nazionale i documenti richiesti sono i medesimi. Per quanto riguarda l’invio della richiesta, il numero verde da contattare è l’800.900.800. Cambiano anche i costi. Oltre ai 49,13 euro richiesti (23 euro come corrispettivi commerciali, 26,13 euro per gli oneri amministrativi), occorre aggiungere altri 16 euro per la marca da bollo. Non va poi dimenticata l’aggiunta dell’IVA sui primi due costi (valore 11 euro), per una somma complessiva dunque di 77 euro.