Buone abitudini per consumare meno elettricità

Per risparmiare sui costi dell’elettricità, oltre che a rivolgersi a un operatore conveniente come Sorgenia con l’offerta Next Energy dedicata ai suoi clienti, è possibile anche imparare a consumare meno con comportamenti più attenti e responsabili che alla fine si traducono in un aiuto per l’ecologia e un risparmio concreto in bolletta.
Partendo dagli elettrodomestici, lasciare gli apparecchi in stand-by incide in bolletta più di quanto si pensi, aiuta a risparmiare impostare la temperatura del frigo tra 1 e 4 gradi e quella del congelatore a -18 e non oltre, sfruttare l’intera capacità di lavatrici e lavastoviglie quando le si usa, non selezionare mai una temperatura per il condizionatore troppo distante da quella esterna e soprattutto occuparsi periodicamente della pulizia e della manutenzione di tutti questi apparecchi elettrici per preservarne l’efficienza ed evitare inutili sprechi di elettricità dovuti a un cattivo funzionamento.
Un ulteriore risparmio deriva prima ancora dell’utilizzo di tutti questi elettrodomestici e cioè al momento del loro acquisto, con una convenienza che è doppia. Da un lato infatti c’è un primo risparmio che proviene dagli incentivi destinati all’acquisto di elettrodomestici con classe energetica alta (almeno da A+ ad A+++), il secondo vantaggio poi è naturalmente figlio della stessa classe energetica del prodotto che garantisce un minor consumo e delle prestazioni più elevate. A parità di prestazioni quindi, nell’acquisto di un elettrodomestico è sempre meglio dare preferenza a uno con classe energetica più elevata.
Infine anche l’illuminazione svolge un ruolo importante nella riduzione dei costi della bolletta elettrica, con la soluzione ideale rappresentata da lampadine a led e a basso consumo.