Greta Thunberg, dopo esser stata riconosciuta dal settimanale Time “Persona più influente dell’anno 2019” ha dichiarato di volersi prendere una pausa.

Dopo i numerosi impegni che l’hanno vista protagonista negli ultimi mesi, la sedicenne svedese ha annunciato di voler trascorrere le vacanze natalizie con la propria famiglia. Proprio al termine della conferenza tenuta al COP25 di Madrid, dove ha spronato governi e adulti a reagire per il bene del pianeta, Greta ha spiegato che, di tanto in tanto, anche il riposo è necessario: chi riesce a concedersi una pausa sa di avere ancora più forza quando decide di ripartire.

Greta Thunberg al COP25 di Madrid

La sedicenne Greta Thunberg è stata chiamata ad intervenire all’evento “Unite behind the science”, organizzato durante la conferenza sul clima COP25 a Madrid, a fianco della giovane attivista tedesca Luisa Neubauer, di 23 anni. 

Greta, durante il suo discorso, si è rivolta soprattutto agli adulti, ai quali ha parlato delle innumerevoli cose che ogni cittadino può fare nel suo piccolo per ridurre l’impatto delle emissioni sul clima. Ha sottolineato, poi, l’importanza della diffusione di consapevolezza: è necessario che tutte le persone conoscano e approfondiscano quest’emergenza climatica, poiché ancora oggi vige una mancanza d’informazione enorme. 

“È molto importante dare spazio alla scienza nei programmi scolastici, ma è importante anche educare gli adulti, perché non sempre hanno accesso alle informazioni che avrebbero bisogno di avere”, ha dichiarato Greta. Dobbiamo esser sicuri, ha proseguito la sedicenne svedese, che “i messaggi degli scienziati arrivino alle persone affinché tutti possano comprendere. Abbiamo bisogno di creare consapevolezza” in merito a “contenuti che hanno disperato bisogno di essere diffusi”.

Summit ONU clima

Qualche mese prima, a settembre, l’attivista teenager aveva partecipato al Summit organizzato dall’ONU sul clima

Proprio in quella occasione, la giovane aveva usato toni abbastanza duri, rimproverando aspramente e accusando i leader mondiali di non capire ancora la gravità della situazione.

 “Avete rubato la mia infanzia e i miei sogni con le vostre parole vuote eppure io sono una delle persone più fortunate”, aveva urlato. “Le persone stanno soffrendo, le persone stanno morendo, interi ecosistemi sono al collasso… e tutto quello di cui riuscite a parlare sono i soldi, le favole su una continua crescita economica. Come vi permettete?”.

Arrivata a New York in barca a vela, Greta è salita sul palco dopo aver brevemente parlato con il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che però aveva deciso di non partecipare al meeting.

Persona dell’anno 2019

La teenager svedese Greta Thunberg è stata riconosciuta dal Time come la “Persona dell’Anno”. La sedicenne ha infatti conquistato la copertina del magazine americano, che dal 1927 ogni dicembre viene attribuita alla persona che, nel bene o nel male, ha segnato l’anno che sta per concludersi.

CHIUDI MENU