A partire dal mese di ottobre, l’incremento del costo di luce e gas sarà rispettivamente del +2.6% e del +3.9%, secondo quanto comunicato da ARERA a fine settembre.

Le bollette del mercato tutelato, quindi, saranno così aumentate di oltre due punti rispetto al loro costo per il prossimo trimestre ed è per tale motivo che molti si stanno domandando se passare al mercato libero e se davvero sussista un effettivo risparmio.

Perché il mercato libero costa di meno?

Secondo le stime, il mercato libero dell’energia luce e gas, tra i numerosi vantaggi che garantisce, vi è il risparmio di diverse centinaia di € ogni mese.

Il mercato libero, infatti, a differenza del mercato tutelato non subisce una variazione di costo: poiché nel mercato tutelato i costi dell’energia sono soggetti all’andamento del rapporto tra domanda e offerta del mercato all’ingrosso: il prezzo finale nella bolletta del cliente tutelato aumenta e diminuisce ogni tre mesi, di conseguenza la spesa della bolletta è meno prevedibile.

Il mercato libero invece garantisce prezzi fissi in bolletta, che vengono stabiliti a seconda delle esigenze del cliente: da ciò il cliente può non solo trarre il vantaggio di adeguare la spesa ai propri bisogni, ma anche di risparmiare centinaia di € grazie al tasso fisso. 

In termini di numeri, la differenza di spesa comporta un notevole diminuzione del prezzo totale, portando ad un risparmio che varia dai 114 € per i single ai 309 € per le famiglie; in termini di percentuali, una famiglia può risparmiare il 13% sui costi annuali dell’energia elettrica e più del 16% sui costi annuali del gas naturale. 

Risparmiare nel mercato libero in base al nucleo familiare

In base al contratto e ai consumi del proprio nucleo familiare, è possibile rilevare le differenze di spesa che sussistono tra mercato tutelato e mercato libero.

La differenza più eclatante si evidenzia nelle bollette di un nucleo famigliare composto da quattro persone, ma il risparmio esiste anche per chi vive da solo.

Offerte per single nel mercato libero

I single, ovvero le famiglie “monocomponente”, che presentano consumi annui di 1400 kWh di energia elettrica e 800 m3 di gas naturale possono risparmiare fra i 29 e i 114,5 € annui. In particolare:

Costo annuoEnergia elettricaGas naturale
Mercato tutelato335,22 €619,79 €
Mercato Libero (media)305,58 €577,85 €

Con il passaggio al mercato libero, i single possono risparmiare:

  • Per l’energia elettrica tra i 23 e i 36,5 €;
  • Per il gas naturale tra i 6 e i 78 €

In totale, quindi, il risparmio annuale che i single possono riscontrare nel passaggio al mercato libero può toccare i 114,5 €, in base all’offerta attiva. Infatti, per questo profilo le tariffe che al momento appaiono più convenienti sono: 

  • per energia elettrica le tariffe a prezzo bloccato
  • per gas naturale le tariffe non indicizzate ARERA

Offerte per coppia nel mercato libero

Essere in due conviene: le coppie, nel mercato libero, risparmiano di più dei single. Si tratta di un risparmio massimo di 114,5 € per nucleo famigliare costituito da una persona, contro i 212 € per la coppia. Infatti, il profilo “Coppia” prevede consumi e costi annui di:

  • per energia elettrica: 2700 kWh/annui che nel mercato tutelato comporta un costo di 577,15 € annui, mentre nel mercato libero (media) 516,21 €;
  • per il gas naturale: 1200 m3/annui che nel mercato tutelato corrisponde ad una spesa di 902,08 € e nel mercato libero 822,79 € annui.

Si evince un risparmio di 44 a 78 € all’anno col passaggio al mercato libero per l’energia elettrica (che corrisponde ad uno scarto tra il 7.6% e il 13.5%) ed una variazione dai 24,6 ai 134 € all’anno per il gas naturale (con un divario tra il 2.7% e il 14.8%).

Anche in questo caso, le tariffe più convenienti per il consumo “Coppia” sono quelle a prezzo bloccato per la luce e quelle non indicizzate ARERA per il gas naturale. 

Offerte per famiglie nel mercato libero

Il nucleo familiare composto da quattro o più persone è quello che risparmia di più: in base ai consumi le famiglie possono risparmiare da 126 a 309 €. Il profilo “Famiglia” prevede consumi e costi annui pari a:

  • per energia elettrica: un consumo pari a 3900 kWh che corrisponde a 855,37 € nel mercato tutelato e a 762,70 € nel mercato libero (media);
  • per gas naturale: un consumo pari a 1800 m3 che corrisponde a 1.328,20 € nel mercato tutelato e a 1193,29 € nel mercato libero.

Un utente famiglia può quindi risparmiare nel mercato libero una percentuale di risparmio compresa tra un minimo di 4% ad un massimo di ben 16.3%.

In totale, il risparmio annuale si aggira tra 126 e 309 €, scegliendo le tariffe luce più convenienti a prezzo bloccato e quelle non indicizzate ARERA per il gas naturale.

CHIUDI MENU