Meglio Enel o Iren?

Il mercato retail dell’energia elettrica e del gas Italiano presenta un elevato indice di liberalizzazione che lo pone ai primi posti tra quelli di recente apertura.
Oggi in Italia un cliente su quattro è sul mercato libero e la quota che ogni anno cambia lasciando il mercato tutelato si attesta attorno al 10%, in linea con i numeri dei Paesi europei più dinamici.
I prezzi delle tariffe per i consumatori hanno risentito positivamente delle riforme atte a garantire una maggiore competizione tra operatori del settore.
Tra le offerte di questi operatori compariamo i prezzi di luce e gas disponibili per il mercato Italiano.
Enel, forte del brand storico presente ancora per il mercato tutelato, propone un offerta col nome di E-light luce monoraria a 0.059 €/kwh tramite anche l’utilizzo di fonti rinnovabili e con la possibilità di gestire la bolletta online. Per quanto riguarda il gas l’offerta si chiama E-light gas e il costo al Smc è pari a 0,25 euro.
Un alternativa è quella di passare alle proposte di Iren, società con sede a Reggio Emilia, che ha un offerta di energia elettrica pari a 0.062 €/Kwh, mentre per la fornitura di gas propone una tariffa di euro 0.252 per Smc. Iren propone il prezzo bloccato per un anno e l’attivazione online.
La competizione quindi mantiene i prezzi bassi e allineati anche se un attento consumatore può ottenere un risparmio optando per le proposte di Sorgenia.
Grazie alle offerte del gruppo che vanta oltre 200.000 clienti su tutto il territorio Italiano, è possibile ottenere un costo per il gas di 0.235 con l’offerta Next Energy Gas.
Per la componente energia elettrica invece l’offerta prende il nome di Next Energy luce e vanta un prezzo di soli 0.056 €/kwh. Sorgenia propone uno sconto sulla quota fissa e un regalo di benvenuto.
Entrambe le tariffe risultano quindi più convenienti rispetto a quelle proposte da Enel e Iren.