Il Ministero dell’Ambiente ha definito l’attuazione di ben 62 nuovi progetti per l’aumento dell’efficienza energetica di edifici pubblici di 4 regioni del sud Italia. Per ogni intervento sono stanziati più di 1 milione di euro, per un totale di 89 milioni. In questo momento si sta effettuando la trasmissione degli atti precedenti all’avvio dei progetti agli enti beneficiari interpellati. 

Nuovi progetti: regioni ed edifici scelti

Le 4 regioni che beneficeranno di questi progetti migliorativi sono Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, grazie ai finanziamenti e alle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione. Tra gli edifici interessati dagli interventi sono presenti ospedali, scuole, edifici provinciali e comunali per un totale di 62. Rispettivamente la Calabria otterrà il maggior numero di interventi, 26, a seguire Puglia e Sicilia con 13 e la Campania con 10. Nello specifico, le migliorie verranno effettuate in: 

  • 39 scuole;
  • 25 municipi;
  • 11 edifici pubblici di altro genere;
  • 3 edifici storico-culturali;
  • 4 castelli;
  • 2 aziende ospedaliere;
  • 1 biblioteca;
  • 2 impianti sportivi;
  • 1 museo. 

Gli interventi che verranno effettuati puntano a migliorare l’efficienza energetica complessiva di questi edifici, per ridurre i consumi con una diminuzione stimata tra il 30 e il 40%, oltre che migliorare la salute e il benessere degli utenti dei servizi promossi da questi edifici di uso pubblico. 

Questi 62 provvedimenti si inseriscono nelle strategie nazionali che riguardano i cambiamenti climatici, con l’intento di collaborare per il raggiungimento degli obiettivi per la riduzione delle emissioni di Co2. Questa operazione si trova quindi in linea con gli intenti sia nazionali che europei, investendo sull’aumento della green-economy in queste 4 regioni Italiane, tenendo anche in considerazione l’effetto positivo che questo può avere sull’occupazione. 

Perché migliorare l’efficienza energetica degli edifici pubblici

L’efficientamento energetico viene sempre associato al risparmio in bolletta che questo provoca. In realtà questo è solo uno degli aspetti positivi del miglioramento della classe energetica di un edificio. I vantaggi che derivano da interventi di questo genere sono principalmente 4:

  • Vantaggi ambientali: grazie alla migliore efficienza energetica di un edificio si possono ridurre notevolmente le emissioni di Co2 riuscendo così ad avere un impatto ambientale minore, salvaguardando e tutelando di conseguenza l’ambiente, questo avrà ripercussioni positive non solo immediate, ma anche sul futuro; 
  • Vantaggi economici: nonostante un iniziale costo elevato per le migliorie energetiche, il risparmio in bolletta permette di riassorbirli nel giro di qualche anno, dopo i quali il risparmio sarà netto; inoltre, per quanto riguarda gli edifici privati, sono sempre attivi dei bonus per favorire questo tipo di interventi;
  • Vantaggio immobiliare: aumentare la classe energetica di un edificio, pubblico o privato, ha ripercussioni anche sul valore dell’immobile sul mercato;
  • Vantaggi di benessere: la riduzione di emissioni è positiva non solo per il pianeta ma anche per le persone che potranno vivere in un ambiente più sano, evitando anche l’insorgenza di malattie legate all’inquinamento; oltre a questo, l’efficientamento energetico permette agli edifici di migliorare il comfort, grazie alla migliore climatizzazione degli ambienti. 

Gli edifici pubblici, a causa delle loro dimensioni, hanno un consumo energetico notevolmente superiore rispetto a quelli privati. Inoltre, edifici storici e antichi possono avere impianti datati e dalle basse prestazioni, che rendono il fabbisogno energetico di queste strutture ancora più elevato. Pertanto, installare sistemi che abbiano un’efficienza energetica elevata è fondamentale. 

Inoltre, l’importanza dell’attuazione di questi progetti che riguardano 6 edifici pubblici, non si limita solo alla riduzione dei consumi e delle emissioni da parte di questi. Infatti, questi interventi possono diventare un esempio per gli abitanti delle zone interessate. Se la pubblica amministrazione è la prima responsabilizzarsi riguardo all’impatto ambientale e sul clima che può avere, ai cittadini viene offerto un esempio positivo, che potrebbe portarli a effettuare questi interventi nel piccolo delle loro casa private. 

CHIUDI MENU