A2A è uno dei principali fornitori di luce e gas nella regione Lombardia. Gli utenti cercano informazioni sul contratto residenti A2A perché intendono modificare la loro tipologia di contratto passando da non residenti a residenti, dopo aver effettuato la variazione di domicilio. Si tratta di una scelta importante, visto che comporta un considerevole risparmio sulla bolletta sia della luce elettrica che del gas naturale. A seguire un breve approfondimento sui vantaggi nell'avere un contratto residenti con A2A e i motivi per cui la tipologia di contratto non residente è meno vantaggiosa.

Vantaggi contratto residenti A2A

Chi stipula un contratto residenti A2A risparmia sulla bolletta sia della luce che del gas naturale. Merito di una spesa dei Servizi di rete (oneri di sistema più trasporto e gestione del contatore) inferiore rispetto a quella assegnata ai clienti che sottoscrivono un contratto non residenti con il fornitore A2A.

Come cambiare tipologia di contratto da non residente a residente con A2A

A2A permette di modificare la tipologia di contratto da non residente a residente anche a chi ha già sottoscritto un'offerta commerciale di luce e/o gas. I clienti sono invitati a compilare un modulo Dichiarazione sostitutiva di certificazione di residenza, tramite il quale è possibile certificare la variazione dell'indirizzo di residenza. Chi ad esempio ha preso una casa in affitto e dopo un anno ha cambiato anche la propria residenza, per ottenere un beneficio in bolletta ha l'obbligo di inviare il modulo apposito al fornitore A2A.

Svantaggi contratto non residente A2A

I clienti non residenti hanno condizioni economiche contrattuali meno vantaggiose rispetto alle utenze domestiche con l'indirizzo di residenza che coincide con quello dove è attiva la fornitura. ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) stabilisce una quota fissa specifica per i non residenti, il cui importo supera abbondantemente la cifra di 100 euro. Tale quota viene applicata all'interno dei Servizi di rete.