Nel 2019 vi è stato un aumento delle bollette Enel? La risposta è negativa, se si prendono come riferimento le tariffe di ARERA per il primo trimestre di quest'anno, in linea con quelle dell'anno precedente (a differenza del gas che invece costa quasi il 3 per cento in più rispetto al 2018). ARERA è l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente e rappresenta il riferimento principale per le tariffe delle offerte in Servizio di Maggior Tutela (mercato tutelato). Ciò dunque non significa che le bollette Enel di alcune utenze domestiche possano essere effettivamente più alte rispetto al 2018. A seguire i casi più comuni per cui è possibile si sia verificato un aumento delle bollette Enel nel 2019.

Aumento bollette Enel nel 2019 per elettrodomestici difettosi o datati

In primis è opportuno verificare che gli elettrodomestici nella propria abitazione non siano difettosi e non abbiano un'età superiore ai 10 anni. Nel primo caso, è possibile che si generi una dispersione elettrica, una delle cause più frequenti di un aumento anomalo dell'importo fatturato nella bolletta Enel. Nel secondo caso, si ha una minore efficienza energetica e ciò porta a consumi più elevati (specie nella stagione invernale).

Aumento bollette Enel nel 2019 per maxi-conguaglio

L'altra causa più comune dell'aumento delle bollette Enel nel 2019 è il maxi-conguaglio, vale a dire il conteggio della differenza tra i consumi saldati e quelli che ancora non sono stati pagati perché mai conteggiati in bolletta. Per evitare la ripetizione delle bollette di maxi conguaglio durante l'anno, si consiglia di utilizzare il servizio di autolettura messo a disposizione dal fornitore per tutti i suoi utenti.