La bolletta A2A Energia e le voci di spesa

Quando si riceve una bolletta A2A Energia è bene sapere che essa è caratterizzata da diverse voci di spesa, relative al consumo effettivo e alle spese fisse, siano esse quelle della distribuzione, degli oneri di sistema o delle accise e IVA. Oltre alle voci di spesa che appaiono regolarmente in bolletta, ve ne sono alcune che, invece, vengono inserite solo in seguito a voltura o subentro. Si tratta di voci specifiche che derivano proprio dal pagamento dei servizi della voltura o del subentro e che sono uguali per tutti i fornitori. Non sono, infatti, spese definite dal fornitore stesso ma dall'ARERA (Autorità per la Regolazione di Energia, Reti e Ambiente). Una di queste è il diritto fisso di vendita.

Diritto fisso di vendita: di che si tratta?

Questa voce di spesa non è fissa in bolletta ma viene addebitata solo in seguito a voltura o subentro. Queste due operazioni, infatti, prevedono dei costi, sia se vengono effettuata verso un fornitore del mercato tutelato che verso uno del mercato libero. Se si effettua un subentro in A2A Energia, il diritto fisso di vendita è pari a 23 euro. Questa spesa è a copertura di una serie di oneri amministrativi necessari per il subentro stesso. Non si deve dimenticare che a questi va aggiunta anche un'altra spesa, sempre per i diritti fissi, a favore però del distributore. Tale spesa, in caso di subentro è pari a 25.86 euro. Il diritto fisso di vendita non va poi confuso con la tassa da 16 euro per l'imposta di bollo e con il deposito cauzionale che può essere richiesto o meno in base a una serie di parametri. Se, ad esempio, si opta per una tariffa con pagamento tramite domiciliazione bancaria, il deposito non viene richiesto. Anche nel caso di voltura con A2A Energia è necessario pagare il diritto fisso di vendita, anche esso pari a 23 euro. Anche per la voltura, inoltre si deve pagare il diritto fisso di distribuzione pari a 25.86 euro. Queste spese, così come quelle per il bollo e l'eventuale deposito cauzionale, vanno effettuate sia per subentro o voltura di contratti di luce che di gas.