Bolletta Wekiwi: come leggerla e pagarla

Pubblicato il da in Bollette
Wekiwi è un fornitore di energia elettrica e gas innovativo, completamente digitale. Non a caso la completa gestione della bolletta Wekiwi mediante internet è una delle principali caratteristiche di quest’azienda. La bolletta che viene inviata al cliente, dunque, arriva esclusivamente in formato digitale abolendo in maniera definitiva l’invio del materiale cartaceo. Già in questo modo il primo vantaggio per il cliente che non si vede addebitato in fattura alcun importo relativo alle spese di spedizione del conto.

La bolletta Wekiwi arriva mediante un’email della quale si riceve anche conferma su un numero di cellulare impostato durante la stipula del contratto. Le bollette Wekiwi sono tutte disponibili all’interno dell’Area Clienti a cui si accede inserendo nell’apposito spazio le credenziali scelte in fase di registrazione al servizio. All’interno dell’apposita sezione denominata Bollette si trovano le bollette saldate e quelle in sospeso.
Leggere una bolletta Wekiwi non è complicato. Seppur si tratti, infatti, di un formato digitale la fattura riporta tutti quelli che sono i principali dati che tutti i fornitori comunicano ai propri clienti. In particolare, la bolletta si compone di due parti, comunque ben distinte tra loro.
La prima contiene tutte le informazioni inerenti la composizione della fattura e, dunque, tutte le voci che ne rientrano a pieno titolo. Si tratta di:
– importo di carica scelto dall’utente in fase di perfezionamento del contratto
– acconto nel caso in cui il cliente non abbia provveduto ad inviare a Wekiwi l’autolettura del proprio contatore
– eventuale conguaglio, se presente
– periodo di riferimento della bolletta in esame
– importo totale dovuto per il pagamento del canone Rai.
Queste sono le voci che il cliente potrà leggere nella prima parte della sua bolletta. La seconda parte, invece, è un po’ più interattiva rispetto alla prima. In essa, infatti, il cliente ha la possibilità di effettuare alcune operazioni importanti.
– Sono presenti eventuali importi risultanti insoluti che, dunque, semplicemente cliccando un tasto il cliente può procedere a regolarizzare
– Un grafico con la suddivisione “a colori” delle varie voci di spesa fa comprendere meglio come le stesse siano ripartite tra la spesa dovuta per la materia energia, quella per il trasporto dell’energia, quella per la gestione del contatore, gli oneri di sistema, eventuali bonus sociali a favore del cliente, Iva e qualunque altra tipologia di imposta.

La bolletta Wekiwi, dunque, è molto semplice da decifrare ed è altrettanto facile da gestire in termini di pagamento. Trattandosi di un fornitore completamente digitale, le fatture vengono pagate dai clienti direttamente tramite la domiciliazione sul proprio conto corrente postale o bancario. Al momento della stipula del contratto, infatti, viene chiesto il codice Iban su cui autorizzare l’addebito. Nel caso in cui, per un qualsivoglia motivo, la domiciliazione non dovesse andare a buon fine, il cliente potrà pagare la fattura tramite carta di credito attraverso la propria Area Clienti o inviando il corrispettivo dovuto mediante bonifico al codice Iban IT57G0200802515000103895754 intestato a Wekiwi Srl indicando nella causale sia il proprio codice cliente che il numero della fattura che si sta procedendo a saldare. Per qualunque informazione inerente le bollette insolute, comunque, è sempre disponibile il numero verde Wekiwi, ovvero l’800/178.584 a cui è possibile richiedere anche tutti gli estremi di pagamento necessari.