Il Canone Rai 2019, così come quello degli ultimi tre anni, è associato alla bolletta dell'energia elettrica, indipendentemente dal fornitore scelto per la propria fornitura di luce elettrica (non vi sono differenze neanche tra mercato libero e mercato tutelato, come ad esempio Enel Energia e Enel Servizio Elettrico Nazionale). Il pagamento del canone Rai 2019 è applicato alla bolletta della luce tramite dieci rate mensili. A seguire un breve approfondimento.

Costo canone Rai 2019

Le dieci rate mensili del canone Rai 2019 addebitate nella bolletta della luce elettrica hanno un peso complessivo in un anno pari a 90 euro. Da ciò si deduce che ciascuna rata del canone riportata in bolletta ha un costo pari a 9 euro. Per sapere a quanto corrisponde l'esatto importo del canone Rai rispetto all'importo totale della bolletta è necessario leggere con attenzione il campo denominato Sintesi degli importi fatturati. In genere, l'importo destinato al canone tv è inserito alla fine, dopo la spesa per l'energia, la spesa degli oneri di sistema e quella relativa al trasporto e alla gestione del contatore.

Esenzione canone Rai 2019

In Italia migliaia di persone sono esenti dal pagamento del canone Rai 2019. Tra queste vi sono gli anziani che hanno superato i 75 anni di età e tutte quelle persone che non superano un reddito annuo di 8.000 euro (se si risiede in coppia, viene tenuto conto anche del reddito percepito dal coniuge). Ricevono l'esenzione dal pagamento del canone anche gli invalidi civili che vivono in una casa di riposo. È importante inoltre sottolineare che il pagamento del canone Rai 2019 non è applicato a chi è intestatario di una fornitura elettrica in una seconda casa. Per richiedere l'esenzione del canone Rai 2019 va presentata una domanda entro il 31 gennaio 2019. Per le domande presentate successivamente, fino al luglio 2019, si riceve l'esonero dal pagamento del canone Rai a partire dal secondo semestre (luglio-dicembre).