Ci sono dei casi in cui si rende necessario comunicare il pagamento della bolletta Eni gas, qualora il fornitore segnali il mancato saldo di una fornitura riferita a un periodo specifico. Contrariamente a quanto si possa credere, sono diversi gli episodi in cui si verifica una situazione di questo genere nel corso dell'anno, che mettono in difficoltà il cliente, sicuro di aver saldato in maniera corretta la bolletta in questione. La necessità di comunicare il pagamento della bolletta Eni gas può esserci però anche qualora il cliente appartenente alla rete domestica, intestatario della fornitura, paghi in ritardo o non paghi affatto la bolletta. In questo caso, si riceve da parte del fornitore Eni in un primo momento un sollecito al pagamento. Qualora non ottenga risposta, Eni gas provvede all'invio di un secondo sollecito tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno, contenente una diffida legale. Se non si rispetta il termine di pagamento indicato nel primo e nel secondo sollecito, la fornitura viene sospesa. Inoltre, al contatore del gas vengono apposti dei sigilli. A seguire un breve approfondimento su come è possibile comunicare il pagamento della bolletta Eni gas.

Come comunicare il pagamento della bolletta Eni gas

Eni gas invita gli utenti a comunicare il pagamento della bolletta Eni gas inviando la quietanza di pagamento tramite fax al numero verde 800 916 179. Il servizio è attivo dalle ore 8 del mattino alle ore 18, dal lunedì al venerdì. Nel corso del primo mese di sospensione, la fornitura rimane comunque attiva. Anche in questo periodo dunque, della durata di 30/31 giorni, è possibile comunicare il pagamento della bolletta Eni gas. Stavolta però sarà necessario utilizzare un numero fax diverso (a pagamento, ndr): 02 370 14951. Il servizio rimane attivo nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, a partire dalle ore 8 del mattino fino alle ore 18.00.