Disdire un contratto Edison

In qualsiasi momento e senza dover apportare motivazioni specifiche è possibile disdire un contratto di fornitura, sia esso per la luce o per il gas, con Edison Energia. Va tuttavia sottolineato che, a seconda dei casi, la richiesta di disdetta può essere differente. Se, infatti, si decide di disdire per decesso dell'intestatario del contratto, sarà necessario inviare a Edison una certa tipologia di documenti mentre, se la disdetta è causata da variazione di abitazione, la documentazione da presentare sarà diversa. Infine, se di sceglie di disdire il contratto perché si preferisce cambiare fornitore, in tal caso non sarà necessario inviare alcun documento ad Edison visto che sarà il nuovo fornitore che si preoccuperà di portare avanti le pratiche.

Come inviare la disdetta del contratto a Edison

Oggi, la maggior parte delle procedure per l'attivazione del contratto di fornitura può essere effettuata online o tramite call center. Per quanto riguarda le disdette, invece, è necessario procedere in maniera classica, ossia inviando, tramite raccomandata, il modulo specifico per la richiesta di disdetta. Se il titolare del contratto è anche titolare di una casella PEC, ossia di Posta Elettronica Certificata, potrà scegliere di inviare la documentazione proprio tramite questa modalità. Si ricorda, infatti, che la PEC è legalmente equivalente a una raccomandata. L'unico limite nell'invio della PEC è che, come si diceva, essa deve essere intestata necessariamente al titolare del contratto da disdire. Non bisogna dimenticare, nel momento in cui si invia la PEC, di allegare anche la documentazione richiesta, in particolare il documento di identità di chi fa la disdetta. Tutte le altre informazioni, ossia quelle relative alla fornitura come il numero cliente e il codice POD o PDR dei contatori della luce o del gas, vanno indicati nel modulo di disdetta.