Enel reclami telefono

Chiedere chiarimenti riguardo alla fatturazione, segnalare un guasto o un disservizio: questi sono i motivi che, più frequentemente, spingono i consumatori a contattare Enel. L’efficienza dell’assistenza post-vendita è un fattore cruciale quando si sceglie l’azienda per la distribuzione del gas e dell’energia elettrica. Enel lo sa bene e, per questo, si è dotata di canali rapidi e moderni per comunicare con i suoi clienti. Nonostante sia possibile utilizzare il fax, il web e le app, il telefono resta la scelta prediletta da un grandissimo numero di utenti. Ecco, dunque, come e quando presentare un reclamo telefonico a Enel.

Occorre ricordare che fino a Luglio 2020, data in cui il “Servizio di Maggior Tutela” lascerà il passo al “Mercato Libero dell’Energia”, il gruppo Enel si divide in due diverse aziende. Per i clienti di Enel Servizio Elettrico è disponibile il numero verde 800 900 800, gratuito esclusivamente da rete fissa. A quanti chiamino dal cellulare è dedicato il numero 199 50 50 55, il cui costo dipende dal gestore telefonico utilizzato. Dall’estero il numero è +39 02 30172011; da Campione d’Italia il recapito è il seguente: 0 800 557 734.

Il numero verde di Enel Energia 800.900.860 è gratuito anche dal cellulare; i consumatori che desiderino contattare l’azienda dall’estero devono, invece, comporre il +39 0664511012. Tutti i numeri suindicati sono attivi dal Lunedì alla Domenica, dalle 7 alle 22. Il servizio non è disponibile nei giorni di festività nazionale. Per la segnalazione dei guasti è attivo 24/24 il numero gratuito di “E-Distribuzione” 803.500. Fa eccezione, ancora una volta, Campione d’Italia a cui è riservato il recapito 0 800 836 741. E’ bene avere sempre con sè una fattura recente: gli operatori di Enel hanno bisogno del numero cliente e, talvolta, degli altri dati riportati in bolletta per eseguire i controlli necessari e rispondere alle richieste dei consumatori.