Gli incentivi alle rinnovabili e la componente A3 in bolletta

Pubblicato il da in Bollette
La bolletta della luce e del gas riporta nel dettaglio la spesa sostenuta per ciascuna delle due componenti. Ad esempio, nella bolletta della luce elettrica figura un riquadro in cui vengono sintetizzati tutti gli importi complessivi fatturati nel periodo riportato nell’intestazione. Non tutti sanno che una spesa è legata anche agli incentivi alle rinnovabili, pur non usufruendone direttamente. Tale spesa viene inserita all’interno dei Servizi di rete, dove vi sono inclusi gli importi per il trasporto e gestione del contatore oltre che per gli oneri di sistema. A seguire un breve approfondimento sugli incentivi alle rinnovabili e la componente A3 in bolletta.

Dove si trovano gli incentivi alle rinnovabili e la componente A3 in bolletta

Agli utenti intestatari di una fornitura energetica viene addebitato in bolletta un importo relativo agli incentivi alle rinnovabili. Tale importo corrisponde alla componente A3, inclusa oggi nella componente Asos, una delle due parti in cui viene suddivisa la spesa per gli oneri di sistema (la seconda componente si chiama Arim e identifica i rimanenti oneri generali). Nella bolletta del 2019 non figura più la componente A3, relativa alla spesa per gli incentivi alle rinnovabili, ma soltanto la componente Asos.

Quanto pesano gli incentivi alle rinnovabili e la componente A3 in bolletta

Gli incentivi alle rinnovabili e la componente A3 in bolletta hanno un peso pari al 16 per cento rispetto all’importo complessivo della bolletta. Ad esempio, se l’importo totale fatturato in bolletta è pari a 50 euro, il costo che l’utente deve pagare per sostenere gli incentivi alle rinnovabili è pari a 8 euro. Si ricorda che oltre agli incentivi alle rinnovabili la componente Asos raggruppa anche gli oneri nucleari e gli oneri per il bonus elettrico.