Le aree di attività di Enel: produzione, distribuzione e vendita

Come nascono le aree di attività di Enel Energia

Quando si è avuta la liberalizzazione de mercato energetico, quella che era la società monopolista della vendita di energia elettrica ha dovuto creare tre differenti società, con nomi distinti e distinguibili tra di loro che, come da normativa, prevedessero attività diverse. Se prima della liberalizzazione, quindi, Enel si preoccupava sia degli aspetti di produzione che di quelli di distribuzione e vendita dell’energia elettrica, con l’entrata in gioco del mercato libero ha dovuto separare le aree di attività. Ogni società, quindi, si occupa di un differente aspetto previsto dalla filiera dell’energia elettrica. Nello specifico, le tre società del Gruppo Enel sono il Servizio Elettrico Nazionale, Enel Energia ed E-distribuzione.

Il Servizio Elettrico Nazionale si occupa quindi di gestire il mercato tutelato, ossia il Servizio di maggior tutela. Tutti i clienti dell’ex Enel Servizio Elettrico che non sono passati al mercato libero, possono quindi continuare ad avere tariffe regolamentate dall’ARERA (Autorità per la Regolazione di Energia, Reti e Ambiente) e scegliere di sottoscrivere un contratto con il Servizio Elettrico Nazionale. Questi contratti prevedono variazioni dei prezzi dell’energia elettrica con cadenza trimestrale, secondo quanto definito dall’ARERA e, naturalmente, dal mercato energetico.
Tutti i consumatori che hanno invece scelto di passare al mercato libero, possono aver scelto di stilare un contratto di fornitura con la società Enel Energia. Si tratta di un tipo di contratto che può essere a prezzo bloccato o meno. Nel primo caso, il prezzo della sola componente energia resterà fisso e invariabile per un periodo di tempo che può andare tra i dodici e i ventiquattro mesi a seconda del tipo di contratto. Il mercato libero, inoltre, propone diverse tariffe, da attivare online o tramite call center e che prevedono costi, vantaggi e modalità di pagamento differenti: in tal modo il consumatore potrà scegliere quello che meglio si adatta alle proprie esigenze.
La terza area di attività del Gruppo Enel è quella legata alla distribuzione, ossia e-distribuzione. Si tratta di una società che si occupa della distribuzione dell’energia lungo la rete elettrica in Italia. Nello specifico, e-distribuzione presenta impianti in grado di fornire i propri clienti con media e bassa tensione: si tratta quindi di clienti residenziali, commerciali e industriali.

Enel Energia e mercato libero

Quando si sceglie il mercato libero si può decidere di stipulare un contratto con Enel Energia o con un’altra società di fornitura. La preferenza tra le diverse proposte è di tipo oggettivo: ognuno, infatti, sceglie il tipo di tariffa e di fornitore che maggiormente corrispondono alle proprie esigenze. Se le proposte tariffarie di Enel Energia non sono in grado di soddisfare le proprie esigenze, quindi, si può scegliere di rivolgersi a un altro fornitore, ad esempio Sorgenia, per la stipula di un contratto che risulti maggiormente corrispondente alle proprie esigenze.
Tra le proposte di Sorgenia, ad esempio, c’è Next Energy Luce, una proposta a prezzo bloccato per un anno e in tariffa mono-oraria altamente concorrenziale. Grazie all’attivazione online e al pagamento tramite domiciliazione bancaria, infatti, Next Energy Luce di Sorgenia è in grado di abbattere una serie di costi garantendo un prezzo sempre molto conveniente.