L'offerta Acea Viva Luce è uno dei più innovativi profili tariffari offerti dalla compagnia, grazie soprattutto all'impiego esclusivo di energia prodotta da fonti rinnovabili: vediamo le caratteristiche principali dell'offerta e se si può dire conveniente.

L'offerta Acea Viva Luce

Come si anticipava, questo profilo tariffario è offerto da Acea con il precipuo scopo di consentire ai propri clienti di approfittare di un piano totalmente "green". Inoltre, l'offerta si caratterizza per l'applicazione di servizi bolletta web inclusi, che incrementano il risparmio e l'efficienza facendo rinunciare alla bolletta cartacea. Anche dal punto di vista dell'attivazione ci sono dei vantaggi: Acea Viva Luce, infatti può essere attivata direttamente via web, sul portale della compagnia, oppure contattando il numero verde. In ogni caso, sono assenti costi di attivazione dell'offerta. Durante la vigenza del contratto, peraltro, i clienti hanno a disposizione un ottimo programma fedeltà e diversi servizi di assistenza, che completano il rapporto con questo fornitore.

Acea Viva Luce: le tariffe

Ma veniamo adesso al profilo più importante di questo piano tariffario. Al di là delle caratteristiche che riguardano il rapporto contrattuale, è utile segnalare che questa offerta prevede un costo bloccato per 12 mesi: si tratta quindi di tariffa a prezzo fisso per il primo anno di attivazione, elemento da valutare favorevolmente perché permette di tenersi al riparo dalle variazioni del prezzo della componente energetica. In particolare, Acea Viva Luce può essere richiesta in due varianti: con tariffa monoraria (nel qual caso si paga un prezzo forfettario di 0,0875 euro/kWh) o con tariffa bioraria (con due fasce - F1 a 0,1085 euro/kWh e F23 con 0,0775 euro/kWh). Occorre ricordare che queste tariffe concernono unicamente il costo della componente energetica, quindi non tengono conto degli ulteriori costi di gestione dell'utenza.

L'offerta Acea Viva Luce conviene?

Dopo aver descritto quali sono le condizioni generali dell'offerta e le tariffe medie attualmente praticate, è possibile verificare se questa offerta risulta conveniente comparandola con una di livello simile. In particolare, prendendo a modello l'offerta Next Energy di Sorgenia, possiamo notare che questo profilo prevede parimenti un costo energia bloccato per 12 mesi, salva la possibilità di rinegoziare alla scadenza di questo periodo nuove tariffe. La vera differenza è nella quota di costi riferiti alla componente Luce: infatti, l'offerta Next Energy si presenta molto più conveniente rispetto ad Acea Viva Luce. Infatti, Sorgenia propone un profilo monorario a 0,06084 euro/kWh bloccato per dodici mesi. A questa soglia di spesa occorre poi aggiungere una quota fissa di cinque euro mensili: a ben vedere, se ci si attesta su livelli di consumo di un'utenza media, il canone ulteriore non copre che in minima parte il risparmio dovuto al minor prezzo della componente energia, che si attesta tra quelli più bassi presenti sul mercato libero. Venendo invece ai vantaggi extra e alle condizioni contrattuali, l'offerta Next Luce di Sorgenia si conferma tra le migliori, battendo anche Acea Viva Luce, grazie alle vantaggiose condizioni di attivazione (è possibile attivare l'offerta sia per subentro che per cambio fornitore, ma anche per le nuove utenze domestiche) e alla possibilità di gestione integrale della propria fornitura via web.