Perché scegliere il mercato libero

Attualmente si possono sottoscrivere due differenti tipi di contratto per la fornitura dell’energia elettrica o del gas:
• mercato libero;
• di maggior tutela.
In passato per ricevere l’energia elettrica o il gas si faceva esclusivo riferimento all’unico monopolio imposto dallo Stato, il quale stabiliva prezzi non propriamente economici.
Ora la situazione è completamente cambiata. Il vecchio cliente del monopolio dello Stato può avvalersi, senza incorrere in alcuna penalizzazione, alla liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica o del gas. L’introduzione del mercato libero per l’energia elettrica ed il gas consente a chiunque di poter prediligere differenti fornitori competitivi.
Per tutelare il consumatore da eventuali azioni illecite compiute dai vari fornitori, il mercato libero è disciplinato da un’autorità che volge la funzione di un supervisore (AEEGSI).
Qualora uno di fornitori dovesse commettere illeciti nei confronti del consumatore, in seguito ad un preciso reclamo, verrebbero immediatamente irrogati gravi o leggere sanzioni amministrative pecuniarie a secondo del tipo di violazione commessa.

Vantaggi del mercato libero

I motivi che spingono il consumatore ad aderire al mercato libero sono giustificati dal fatto che tutti i processi di fornitura dell’energia elettrica e del gas (acquisto e vendita, produzione e trasporto, distribuzione) sono resi liberi e adeguatamente regolamentati.
Infatti il trasporto e la diffusione dell’energia elettrica e del gas sono controllati da i concessionari con tariffe stabilite solo dall’AEEGSI.
Il cliente provvede al pagamento solo alla società fornitrice del servizio forfettario. Il consumatore ed il fornitore “negoziano” la tariffa da applicare, inserendo ad ogni scrittura privata proposta offerte e promozioni vantaggiose.
A questo proposito si specifica che essendo le società fornitrici a tariffazione fissa ed ispezionata dall’autorità AEEGSI, i costi dei servizi offerti (distribuzione, trasporto e fornitura) non sono trattabili. Ciò che può essere “contrattato” è il solo prezzo di acquisto della fornitura di gas o di energia elettrica, che varierà a secondo della società scelta dal consumatore.
I due vantaggi importanti per ogni consumatore
I consumatori che scelgono il mercato libero potranno:
• cambiare spontaneamente il fornitore in qualsiasi momento;
• apportare mirate modifiche nel rispetto della normativa vigente o rescindere dalla scrittura privata, scegliendo la nuova offerta più redditizia;
• verificare la provenienza dei servizi offerti, valutandone la convenienza;
• usufruire di promozioni ed offerte aggiuntive che permetteranno al consumatore di risparmiare ulteriormente.
I due vantaggi analizzati permetteranno al consumatore di ricevere un migliore servizio dalle società erogatrici di energia elettrica o di gas, usufruendo di un risparmio economico non indifferente.

Adesione al mercato libero

Salvo eventuali modifiche, la scelta della società fornitrice di energia elettrica e di gas avverrà inizialmente online, tramite la compilazione di un modulo. Nella prima fattura di pagamento verrà specificato un codice che permetterà di identificare la nuova fornitura di energia elettrica o di gas.
In caso di recesso dal vecchio fornitore, sarà la nuova società di energia elettrica a trasmettere la comunicazione di recesso al precedente fornitore ed a occuparsi di tutte le vicende burocratiche per un’efficiente e rapida attivazione della nuova fornitura.
Ultimo motivo per aderire al mercato libero? Oltre a risparmiare, il consumatore eserciterà un proprio diritto, ovverosia quello di poter decidere liberamente il proprio fornitore, senza alcuna coercizione.