Pompa di calore riscaldamento

Il riscaldamento con pompa di calore è tra gli impianti più innovativi di cui una famiglia italiana può avvalersi per riscaldarsi durante la stagione invernale, che in genere parte da ottobre e prosegue fino alla prima metà di marzo (in alcune regioni del Nord Italia anche fino a marzo inoltrato). A seguire un breve approfondimento sulla pompa di calore per riscaldamento. Nei paragrafi successivi verrà spiegato il funzionamento della pompa di calore, il motivo per cui è conveniente e le varie tipologie attualmente disponibili in commercio.

Come funziona la pompa di calore per riscaldamento

La pompa di calore per riscaldamento ha un particolare tipo di funzionamento che le consente di avere una resa energetica di gran lunga superiore rispetto a molti altri impianti di riscaldamento. A riguardo, l’elemento da tenere in considerazione è il fatto che la pompa di calore non genera il calore, bensì lo trasferisce. È errato dunque parlare di rendimento energetico nel caso specifico, per questo motivo è più corretto associare all’utilizzo di tale elettrodomestico il termine di resa energetica. Il principio che sta alla base del funzionamento della pompa di calore per riscaldamento è tanto semplice quanto interessante: prendere calore da acqua e aria per poi trasferirlo all’interno dell’abitazione in cui essa è installata.

Perché conviene la pompa di calore per riscaldamento

Il motivo per cui la pompa di calore per riscaldamento è più conveniente di altre tipologie di impianti risiede nel fatto che ha un consumo in kWh di energia elettrica minore, dal momento che essa viene impiegata non per rilasciare calore termico ma per permettere all’elettrodomestico di prelevare dall’esterno aria e acqua per poi trasferirli sotto forma di calore negli ambienti interni della casa.

Pompe di calore per riscaldamento disponibili in commercio

Attualmente sono disponibili in commercio quattro tipologie differenti di pompe di calore per riscaldamento: pompa di calore aria-aria, aria-acqua, acqua-acqua e terra-acqua. Le ultime due sono le pompe di riscaldamento dalla migliore resa energetica ma hanno anche costi superiori. Le più acquistate sono le prime due, con una preferenza per le pompe di calore aria-acqua, le più economiche e semplici.