Il GPL (gas di petrolio liquefatti) è l'alternativa al metano. In genere, l'utilizzo del GPL in sostituzione del gas naturale avviene nei territori dove ancora non è disponibile l'allaccio alla rete del metano. Ad esempio, è quanto succede in Sardegna, l'unica regione in Italia dove manca totalmente una rete di distribuzione del metano. Ad oggi, il GPL è utilizzato da circa 7 milioni di persone in Italia. Anche in termini numerici, dunque, rappresenta un'alternativa più che valida al metano. A seguire un breve approfondimento sul prezzo del GPL per il riscaldamento al metro cubo medio in Italia.

Dati più recenti sul prezzo GPL riscaldamento al metro cubo medio in Italia

Prima di tutto, è bene specificare che in un metro cubo di GPL rientrano 3,8 litri. Questo dato è importante da conoscere dal momento che si è soliti a usare come unità di misura per il GPL più il litro che il metro cubo. Dopo la doverosa premessa, ecco qual è il prezzo del GPL per riscaldamento al metro cubo secondo i dati aggiornati all'inizio di quest'anno (gennaio 2019, ndr). Per un consumo fino a 526 metri cubi (2.000 litri) per il riscaldamento, il costo del GPL per metro cubo medio è pari a 0,358 euro. Per un consumo fino a 1.355 metri cubi in un anno, il costo del GPL è di 0,367 euro. Se un'utenza domestica necessita di 2631 metri cubi di GPL per riscaldarsi durante la stagione invernale, il prezzo scende a 0,356 euro per metro cubo. Qualora i consumi si attestino fino a 5253 metri cubi di GPL, il costo è pari a 0,355 euro. Infine, sempre stando all'ultima rilevazione datata al primo mese del nuovo anno, se una famiglia arriva a consumare oltre 5253 metri cubi di GPL, il costo è di 0,335 euro. I prezzi riportati qui sopra sono comprensiva delle imposte previste sul GPL, dunque sia l'IVA che l'accisa, come avviene ad esempio per il gas metano.