Riscaldamento casa

Il riscaldamento della casa è un argomento molto delicato quando si fa riferimento al risparmio in bolletta. Esistono vari tipi di impianti di riscaldamento efficienti per la propria abitazione. I migliori sono: la caldaia a condensazione, la caldaia a pellet e la pompa di calore. A seguire un breve approfondimento su ciascun impianto di riscaldamento per la casa.

Riscaldamento casa con la caldaia a condensazione

La caldaia a condensazione rappresenta uno dei migliori impianti di riscaldamento per la casa dal punto di vista dell’efficienza energetica. Rispetto alle caldaie tradizionali, la caldaia a condensazione garantisce risparmi anche fino al 40 per cento (percentuali che vengono raggiunte dalle famiglie che sono solite tenere acceso l’impianto di riscaldamento per tante ore durante la giornata). Un ulteriore vantaggio della caldaia a condensazione è dato dalla riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Vale inoltre la pena sottolineare la sicurezza delle caldaie di nuova generazione rispetto a quelle più datate presenti ancora oggi in molte abitazioni sull’intero territorio italiano.

Riscaldamento casa con la caldaia a pellet

La caldaia a pellet consente di ottenere il riscaldamento per la casa risparmiando qualche centinaio di euro rispetto a una caldaia a metano (gas naturale). Secondo i dati più recenti, un impianto di riscaldamento basato su una caldaia a pellet permette di risparmiare fino al 40-50 per cento sulla spesa complessiva annuale che una famiglia italiana sostiene avendo in casa una caldaia alimentata a metano. Inoltre, occorre sottolineare come il pellet sia un materiale ecologico e il suo costo è inferiore rispetto a quello richiesto per il gas a metano.

Riscaldamento casa con la pompa di calore

Sottovalutata rispetto agli altri impianti di riscaldamento per la casa, la pompa di calore è attualmente uno degli impianti più ecosostenibili presenti in commercio. A fronte di un consumo di 1 kWh di luce elettrica riesce a produrre fino a 4 kWh di energia per il riscaldamento. Ad oggi, la pompa di calore può essere accostata sia alla caldaia a condensazione che alla caldaia a pellet, rappresentando un’alternativa credibile quando si decide di cambiare impianto di riscaldamento in casa per risparmiare.