Voltura Enel tempi

Chi richiede la voltura Enel ha l’obbligo di aspettare un determinato periodo prima che la pratica venga completata positivamente, indipendentemente che si sia richiesta una voltura di un contratto di fornitura luce e/o gas con Enel Servizio Elettrico Nazionale (mercato tutelato) o Enel Energia (mercato libero). È bene sottolineare da subito che gli utenti sono tutelati dalla legge, in quanto i tempi della voltura Enel sono stabiliti dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). A seguire la risposta alla domanda iniziale come da titolo.

Quanto tempo occorre per il completamento della voltura Enel?

La pratica della voltura Enel viene trasmessa al Distributore nelle 48 ore successive la ricezione della modulistica inviata dall’utente tramite email, via fax oppure per posta. Una volta che la pratica passa al Distributore, occorrono fino a un massimo di 5 giorni lavorativi per il completamento della stessa, a patto che la richiesta venga accettata (per questo motivo, è bene controllare una o più volte l’intera documentazione prima di inviarla al proprio fornitore che poi la trasmetterà al Distributore). In caso di mancata accettazione, il fornitore invia un avviso tramite posta al domicilio indicato nel documento inviato della mancata voltura. Una copia viene trasmessa anche al precedente intestatario della fornitura.

Esempi pratici tempi voltura Enel

Ipotizzando che l’invio della documentazione al fornitore avvenga tramite email, dunque in via diretta, si calcolano 48 ore per la trasmissione dei documenti da parte del fornitore al Distributore e la successiva evasione della pratica entro 5 giorni lavorativi. Ponendo il caso che l’utente invii tramite email la documentazione il lunedì, entro la giornata di mercoledì il Distributore riceve dal fornitore l’intera pratica. Se si contano 5 giorni lavorativi (il massimo previsto dalla legge), l’evasione della pratica avviene il mercoledì successivo, 9 giorni dopo quindi l’invio della documentazione da parte dell’utente.