A domandarsi qual è il costo kWh Enel è chi vuole desidera provvedere a un cambio della propria fornitura elettrica, passando dal mercato tutelato al mercato libero in ottemperanza all’obbligo di passaggio entro il 1° luglio 2020 oppure per trovare condizioni economiche migliori restando nel mercato libero. Sono numerose le offerte che Enel rivolte ai clienti domestici in cerca di un nuovo contratto per la luce elettrica. A seguire il costo kWh Enel più basso attualmente disponibile tra le proposte commerciale del fornitore Enel e un confronto tra il prezzo della tariffa migliore Enel e quello proposto dall’azienda italiana Sorgenia tramite la propria proposta Next Energy.

Migliore costo kWh Enel

La scelta può ricadere sull’offerta E-Light Bioraria oppure San Valentino Luce 30. La prima presenta una tariffa bioraria, la seconda una tariffa monoraria. La E-Light Bioraria prevede un costo kWh Enel pari a 0,079 euro per la fascia arancione (corrispondente alla fascia oraria F1) e a 0,059 euro per la fascia blu (che identifica la fascia oraria F23 più conveniente). San Valentino Luce 30, attivabile salvo proroghe fino al prossimo 21 febbraio 2019, propone una tariffa monoraria con un corrispettivo fisso della materia prima pari a 0,062 euro/kWh. Occorre fare una precisazione: a differenza della E-Light Bioraria, la proposta San Valentino Luce 30 prevede un prezzo della componente energia scontato per i primi 12 mesi (in realtà il costo sarebbe pari a 0,089 euro/kWh, base di partenza per il prezzo della fornitura durante il secondo anno.

Confronto con Next Energy di Sorgenia

Next Energy di Sorgenia ha un costo per ogni kWh consumato di 0,0658 euro. L’offerta Next Energy è più conveniente perché ci sono anche dei numerosi codici sconto attivabili dai clienti Sorgenia, fra cui un voucher da 50 euro per lo shopping online su Amazon.

CHIUDI MENU